Alexa diventerà un robot? Amazon non lo ha escluso

L’assistente personale intelligente di Amazon potrebbe diventare un robot per conoscere meglio il mondo

0
371
amazon robot

Novità eclatanti per quanto riguarda Alexa, l’assistente personale intelligente di Amazon, che potrebbe diventare presto un robot con sembianze umanoidi. La trasformazione del dispositivo creato dalla casa di produzione statunitense aprirebbe un’importante strada verso il futuro.

La notizia della possibilità di vedere presto Alexa nei panni di un robot non è stata ancora confermata, ma uno degli scienziati che ha lavorato alla progettazione e successivamente alla realizzazione dell’assistente personale, Rohit Prasad, non nasconde il desiderio di vedere questa idea ben presto materializzata.

La trasformazione di Alexa

La trasformazione di Alexa partirebbe proprio dalla sua evoluzione verso le sembianze robotiche. Secondo Prasad, infatti, l’unico modo che hanno gli smart assistant per essere efficienti al 100% è quello di: “dargli gli occhi e lasciarli esplorare il mondo”.

Queste le parole dello scienziato impiegato da Amazon per la realizzazione di Alexa, che durante la EmTech Digital AI Conference, organizzata dal MIT Technology Review a San Francisco, ha dato ad intendere che l’azienda di Seattle stia facendo più che un pensierino alla trasformazione dello smart assistant.

Lo scopo della trasformazione di Alex

Lo scopo della trasformazione di Alexa è quello di riuscire a portare l’assistente personale ad eseguire compiti molto più complessi e difficili. Avendo, infatti, la possibilità di conoscere il mondo ed esplorarlo assimilerebbe più informazioni e dettagli da poter poi sfruttare nelle varie mansioni.

Andando verso un futuro ancora più tecnologico ed efficiente, Alexa, trasformandola in un vero e proprio robot, potrebbe essere ancora più utile e potente di quanto non sia ora. E’ proprio la ditta statunitense che punta sempre di più alla realizzazione di dispositivi dotati di telecamera e smart home.

Il robot umanoide grazie a delle telecamere in esso inserito, potrebbe raccogliere giornalmente migliaia di informazioni in tempo reale e comunicarle ai server Amazon che svilupperebbero migliorie e prestazioni più proficue per quanto riguarda gli assistenti personali intelligenti.

Utilizzare i robot nel quotidiano

L’idea di una colonia robotica non sembrerebbe, quindi, solo una prospettiva da film di fantascienza, ma un pensiero che potrebbe diventare non troppo in là nel tempo reale. I robot umanoidi, infatti, potrebbero essere utilizzati in luoghi di lavoro non sicurissimi, nelle fabbriche o, addirittura, per quanto riguarda l’assistenza agli anziani o ai disabili, insomma, l’uomo potrebbe ricevere dalle AI un vero e proprio aiuto.

Lo sviluppo di Alexa

Lo sviluppo di Alexa da parte degli ingegneri di Amazon potrebbe interessare il linguaggio e le capacità di apprendere ed elaborare le nuove informazioni in maniera del tutto autonoma. Come detto già in precedenza, per adesso si tratta solo di piccoli indizi, ma l’eventualità di uno sviluppo più approfondito su Alexa non è del tutto da escludersi.

Attualmente, una delle ultime novità che riguardano l’assistente personale intelligente di Amazon e che è stata molto apprezzata dagli utenti che lo posseggono è stata quella di poter effettuare videochiamate con i propri account Skype utilizzando il comando vocale di Alexa. Inoltre, l’assistente personale può caricare podcast o videoclip musicali.

Amazon alla conquista del settore automotive

Amazon non si ferma solo alla progettazione dei dispositivi smart home, ma va alla conquista del settore automotive. Il colosso statunitense, infatti, sempre in costante crescita, ha stipulato un accordo con il Gruppo Volkswagen.

Infatti, Amazon Web Services e il gruppo tedesco hanno firmato un’intesa per la nascita del nuovo progetto Volkswagen Industrial Cloud, che avrà come obiettivo il miglioramento dei processi di produzione e l’ottimizzazione dei macchinari, attraverso l’inglobamento di tutti i dati dei macchinari dei 122 stabilimenti del gruppo Volkswagen.

Il gruppo Volkswagen, quindi, sfrutterà i servizi e la moderna tecnologia di Amazon Web Services impostando il proprio cloud come una piattaforma aperta, che in un futuro non molto lontano potrebbe anche essere utilizzata da tutti i partner commerciali, industriali o logistici affiliati all’azienda tedesca.

Commenta l

SHARE
Amo scrivere e nel tempo libero leggere libri e guardare la Formula 1. Seguo con passione molte manifestazioni sportive e musicali. Anima Rock e stile libero.