Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in Italia uccisa una donna ogni 60 ore

Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la maggior parte delle vittime conosce il suo assassino.

0
512

violenza_femminicidioI dati diffusi nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne sono allarmanti, in Italia ogni 60 ore una donna viene uccisa e non da un’auto in corsa che non si ferma sulle strisce pedonali, tanto meno a causa di una caduta accidentale mentre si occupa della sua casa. Queste vittime conoscono il loro assassino e condividono lo stesso letto, oppure si tratta di ex o di parenti.

Nel 2014 sono state uccise in totale 152 donne (dati Eures), rispetto al 2013 c’è stato un sensibile calo ma quello che non cambia è che la morte di queste donne sia un “affare familiare”. Analizzando i dati si evince che 6 donne su 10 sono state uccise dal partner, mentre 2 su 10 da un ex. La scena del crimine è circoscritta tra le mura domestiche mentre un capitolo a parte è riservato ai moventi: possesso e gelosia, liti e conflitti.

È importante che ci siano giornate di questo tipo che servono per sensibilizzare e per far sentire all donne che non sono sole, purtroppo però la retorica di alcuni messaggi rischia di peggiorare la situazione. Intanto grazie all’impegno dei volontari in questa Giornata mondiale contro la violenza sulle donne possiamo celebrare un piccolo traguardo, al sud infatti i femminicidi sono diminuiti del 43%. Purtroppo la “maglia nera” spetta alla regione Lombardia che conta 30 vittime solo nel 2014.

Commenta l

SHARE
Isacco Corradi è presidente della società Alpsolution soc coop, attraverso questo sito offre la possibilità a nuovi giornalisti di commentare le notizie e proporre i propri scritti.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.