Ecco cosa fare in caso di attentato: scappa, nasconditi, chiama

L’ufficio nazionale per la lotta al terrorismo del Regno Unito ha pubblicato delle linee guida utili per essere pronti ad agire in caso di attentato.

0
708

attentatoL’allerta terrorismo in Europa resta ancora alta, la lista degli obiettivi sensibili si allunga e cresce la paura. Ieri vi abbiamo parlato della città di Bruxelles che è stata blindata a causa dei frequenti allarme bomba. Un po’ tutti si sono interrogati sul comportamento da tenere in caso di attentato; le storie dell’attentato di Parigi sono per alcuni versi agghiaccianti, gente che si fingeva morta e tratteneva il respiro a fatica quando sentiva i passi dei terroristi che si avvicinavano e addirittura gente che ha cercato di parlare con i nemici armati.

L’ufficio nazionale per la sicurezza del Regno Unito ha deciso di stilare delle linee guida per essere pronti a reagire in caso di attentato. Anche il governo italiano dovrebbe farne una simile, così come sostiene l’esperto di terrorismo Marco Lombardi. Per il momento ci atteniamo a quelle inglesi e le condividiamo con tutti voi perché si tratta di 3 semplici azioni: run, hide, tell (corri, nasconditi, chiama).

In caso di attentato scappa subito ed evita di fingerti morto, non preoccuparti dei tuoi oggetti personali e non unirti a gruppi di persone. Appena sei lontano cerca di avvisare la polizia. Nell’attentato al Bataclan sono morte 130 persone, molti si sono salvati perché sono fuggiti vita dalle uscite di sicurezza. Se non riesci a scappare allora è meglio che ti nascondi, meglio un muro, perché il proiettili passano attraverso tutti i materiali, inoltre provvedi ad impostare il cellulare su “silenzioso”. Appena arrivano i poliziotti sul luogo dell’attentato segui le loro istruzioni e tieni le mani bene in vista. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il panico, nel bel mezzo di un attentato terroristico ci vogliono alcuni secondi prima di accorgersi di quello che sta accadendo. Ecco perché sarebbe auspicabile l’avvio di corsi specifici per preparare i cittadini.

Commenta l

SHARE
Isacco Corradi è presidente della società Alpsolution soc coop, attraverso questo sito offre la possibilità a nuovi giornalisti di commentare le notizie e proporre i propri scritti.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.