Milano, tram travolge un romeno: la morte dopo l’agonia

La vittima, senza fissa dimora, è stata identificata grazie a una tessera della Caritas

0
640
Milano, romeno travolto da un tram della linea 5

Milano, romeno travolto da un tram della linea 5Tragedia a Milano, a due passi dalla Stazione Centrale. Un 62enne originario della Romania, nelle ultime ore, è stato investito da un tram e poi condotto, in codice rosso, al Policlinico. Purtroppo, il personale sanitario del nosocomio milanese non è riuscito a salvare il romeno, che è spirato nel pomeriggio del 23 giugno 2018. Il tram, secondo le ultime informazioni, avrebbe provocato gravi e profonde ferite al 62enne. Lo straniero, senza fissa dimora, non aveva nessun documento con sé. Le forze dell’ordine sono riuscite ad identificarlo grazie a una tessera della Caritas che aveva in tasca.

Milano, romeno passeggiava con un 25enne

Gli agenti della Polizia locale, subito intervenuti sul luogo della tragedia, hanno scoperto che la vittima non ha nessun parente a Milano e in Italia. Il romeno era solo, come tanti altri connazionali. L’incidente è avvenuto alle 23.45 del 22 giugno 2018 all’incrocio tra via Lepetit e via Vitruvio. In base ai primi accertamenti, il romeno stava passeggiando insieme a un 25enne quando è stato travolto dal tram della linea 5. Il ragazzo è rimasto miracolosamente illeso.

Forse era ubriaco

I soccorritori non escludono che il romeno sia finito sotto il mezzo pubblico perché era in stato di ebbrezza. Ipotesi che verrà smentita o confermata dalle indagini che verranno svolte prossimamente. Gli investigatori italiani dovranno anche confermare l’identità dello straniero rivolgendosi al Consolato della Romania. Il personale dell’istituzione diplomatica dovrà immediatamente mettersi in contatto con i parenti della vittima, che risiedono nel Paese dell’Est.

Le forze dell’ordine di Milano sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio. Non è certo se il romeno fosse ubriaco, e non si sa se fosse sulle strisce pedonali nel momento dell’impatto. I medici del Policlinico del capoluogo lombardo avevano subito accertato le gravi condizioni dello straniero che, tra l’altro, aveva riportato un grave trauma cranico. Nonostante le cure dei sanitari, il 62enne è morto dopo diverse ore di agonia. La tragedia è avvenuta dopo pochi giorni da un episodio simile, avvenuto sempre a Milano, in viale Forlanini: un 23enne ubriaco aveva attraversato la strada fuori dalle strisce pedonali ed era stato investito in pieno da una Toyota Yaris. Il giovane, in coma, era stato trasportato dagli operatori del 118 all’ospedale Policlinico.

Commenta l

SHARE
Laureato in legge e blogger a tempo pieno. Il web writing ormai è parte integrante della mia esistenza. Amo far conoscere la verità ai lettori. Ringrazio tutti coloro che leggeranno i miei contenuti.