Barbara D’Urso verso la chiusura anticipata di “Live Non è la D’Urso”

0
280

È di ieri la notizia che il programma domenicale Live non è la D’Urso chiuderà i battenti verso Pasqua.

La notizia ha fatto scalpore. La conduttrice Barbara D’Urso è infatti da tempo una delle punte di diamante dell’ammiraglia Mediaset.

A metà strada tra amore e odio, la donna è comunque un catalizzatore di ascolti nonché una lavoratrice instancabile, capace di rispondere anche a chiamate dell’ultimo minuto come quella de “L’isola dei famosi” dello scorso anno.

La sospensione del programma, secondo i bene informati, sarebbe dovuta ai bassi ascolti collezionati dalla donna in questa ultima stagione. Le cose stanno davvero così? O sono altre le ragioni come ha lasciato trapelare la stessa conduttrice, rispondendo a una provocazione di Massimiliano Morra?

Perché chiude il programma della D’Urso?

Tanto rumore per nulla, è proprio il caso di dirlo. La chiusura anticipata del programma era stabilita da tempo. Gli studi dove viene registrato infatti sono in comune con un altra fortunata trasmissione di Canale 5 ovvero Candid Camera, le cui riprese inizieranno tra breve proprio negli studi di Barbara.

Gli ideatori del programma avevano pensato dapprima di spostare le attrezzature in un altro studio di Milano ma l’operazione è risultata fin troppo costosa, e inadatta a un periodo in cui è necessario tirare i cordoni della borsa.

Barbara quindi rimarrà alla conduzione del programma pomeridiano Pomeriggio Cinque, nella quale non mancano mai siparietti gustosi come quelli di Enzo Miccio, grande amico della D’Urso, e di Domenica Live, mentre la trasmissione della domenica sera tornerà nel mese di settembre.

Gli ascolti di Live non sono stati ottimi come gli scorsi anni ma uno share del 12% in un palinsesto che vede concorrenti del calibro di Fabio Fazio o Massimo Giletti è comunque un risultato non trascurabile.

I momenti più emozionanti della settimana

La trasmissione di Barbara D’Urso ci ha regalato attimi molto toccanti e curiosi quest’anno, a partire dal commovente addio nei confronti di Mauro Bellugi.

Uno dei picchi di ascolto è stata l’intervista a Rocco Casalino, ex portavoce di Giuseppe Conte che ha appena pubblicato un libro.

Un confronto a tutto tondo tra Barbara e Rocco. L’ex braccio destro del premier ha confessato alla conduttrice che ogni sua puntualizzazione contro il Movimento 5 Stelle, costava al partito una forte perdita di punti nei sondaggi.

SHARE