Cucina: come pulirla a fondo in modo veloce

0
136
pulire_cucina

Pulire la cucina a fondo non è il massimo del divertimento e su questo siamo tutti d’accordo, ma basta conoscere alcuni trucchetti per avere una ambiente ben pulito, sanificato e splendente.

Per pulire a fondo la cucina

Per pulire a fondo la cucina serve tanta pazienza, ma anche tanta furbizia. E si, perché conoscere abili trucchi ci farà ritrovare con un ambiente magnificamente lucido.

La cucina, che è composta da mobili con molte ante e molti sportelli, dal forno, dal frigorifero, dalla cassettiera e dal gas nonché dalla penisola può accumulare moltissima sporcizia.

Per garantire un ambiente igienizzato e sanificato, ecco che dobbiamo andare a lavare un po’ più in profondità almeno una volta al mese. Grasso, macchie, rimasugli sono tutti elementi che vanno assolutamente tolti.

Iniziamo a capire come pulire il piano cottura

Iniziamo a capire come pulire il piano cottura, che è l’elemento che forse si sporca di più. Innanzitutto, dobbiamo utilizzare una base di aceto e bicarbonato con una punta di limone per sgrassare macchio e far togliere tutte le macchie velocemente inoltre, rilascia un ottimo profumo.

Per prima cosa per pulire a fondo il piano cottura andiamo a rimuove sia le piastre che le griglie e laviamole semplicemente con acqua calda e sapone liquido per i piatti. Meglio se li lasciamo un po’ a mollo prima. Poi lasciamo riposare sul piano cottura una pasta fatta da bicarbonato e aceto. Lasciamola agire per un quarto d’ora e andiamola a sciacquare con una spugna in micro-fibra.

Passiamo alla pulizia della cappa

Passiamo alla pulizia della cappa che spesso poi rimane unta dopo il suo utilizzo e non tutti la puliscono quotidianamente.

Per prima cosa andiamo a rimuovere i filtri, poi prendete una bacinella e ci versate dentro dell’acqua calda dove farete sciogliere del bicarbonato e dell’aceto. Poi prendete una pezza di cotone e passatecela più volte senza risciacquare.

Il forno e il lavandino

Il forno e il lavandino sono più facili da pulire. Mentre voi pulite la cappa e il piano cottura, lasciate agire della pasta fatta con bicarbonato e aceto nel forno così, intanto che pulite il resto, tutte le incrostazioni si ammolleranno. Una volta finito di pulire anche le superfici, solo con una pezza di cotone imbevuta nell’aceto, potete passare a rimuovere il composto dal forno.

Una volta fatto, sciacquate bene la spugna in micro-fibra che avete usato e lavate bene il lavandino. Asciugate la superficie con dello scottex che è utile per non far rimanere gli aloni.

SHARE