Assicurazione vita per le famiglie: quali i criteri per la scelta

0
136
Assicurazione vita per le famiglie

Per tutelare la propria famiglia da gravi imprevisti futuri, sempre più persone ricorrono alla stipula di contratti di assicurazione vita. In questo modo si è sicuri che, qualsiasi cosa accada, la propria famiglia potrà continuare a sostentarsi economicamente in tranquillità. Forse ti chiedi quali sono i criteri da tenere in considerazione, per poter scegliere al meglio. Innanzitutto ti consigliamo di partire dal budget che hai a disposizione, per scegliere il prodotto assicurativo che più corrisponde alle tue esigenze economiche, in modo che non sia troppo oneroso, se inserito nell’ambito delle tue spese mensili.

Perché scegliere un’assicurazione vita per le famiglie

Conviene assicurazione vita per le famiglie? Ci sono vari motivi per cui scegliere un’assicurazione vita per le famiglie. Se ad esempio in famiglia si è l’unica fonte di reddito, decidere di assicurare un capitale in caso di imprevisto è una scelta intelligente.

Nel caso di imprevisto futuro, non si sconvolgeranno le abitudini della propria famiglia, che potrà contare su quel capitale assicurato per continuare a vivere in tranquillità.

Se si è contratto un mutuo o un prestito, allo stesso modo, si avrà la certezza che, qualunque grave imprevisto si verifichi, i familiari saranno in grado di rimborsare le rate del mutuo e conservare la proprietà dell’immobile.

Per scegliere l’assicurazione vita per la propria famiglia bisognerà far riferimento alle proprie specifiche esigenze valutando la propria situazione. Successivamente si dovranno confrontare i diversi preventivi offerti dalle compagnie assicurative. In linea di massima, però, si può riassumere la scelta a due circostanze:

Nel caso si sia una persona anziana che teme di perdere la propria autosufficienza con il passare degli anni, sarà opportuno stipulare una polizza assicurativa a lungo termine. Nello specifico, una polizza caso morte che tuteli la propria famiglia nel caso della propria scomparsa.

Anche per i giovani (dai 30 ai 40 anni) non è sconveniente stipulare una polizza assicurativa che tuteli la propria famiglia, soprattutto in un arco temporale della propria vita in cui si fanno scelte importanti (matrimonio, nascita di un figlio, arrivo dei primi guadagni lavorativi).

Infatti sempre più spesso proprio i giovani stipulano delle assicurazioni vita, in quanto, non avendo ancora maturato il diritto alla pensione, vogliono garantire, in caso di evento grave, ai propri superstiti, una certa tranquillità economica.

Come scegliere l’assicurazione vita per le famiglie

Dunque, oltre a confrontare i vari preventivi offerti dalle diverse compagnie, bisognerà valutare i seguenti parametri: l’ammontare del premio, la durata dell’investimento, i costi di gestione, le clausole contrattuali, le penali, gli elementi accessori eventualmente inseriti nel contratto.

Inoltre altri elementi da valutare sono quelli che riguardano il capitale da assicurare. Il capitale, infatti, potrà essere costante o variabile (crescente o decrescente).

Quando il capitale è costante, questo sarà fisso per tutta la durata della polizza, mentre, nel secondo caso, il capitale aumenterà o decrescerà ogni anno di una determinata percentuale.

Il capitale crescente tutela dal rischio dell’inflazione, mentre il capitale decrescente si adatta meglio a chi ha contratto un muto, poiché con il passare del tempo la somma da pagare per “spegnerlo” diminuisce.

Dopo aver scelto la tipologia di capitale, bisognerà capire quanto capitale effettivamente assicurare.

Questa scelta è legata alla propria età, alle aspettative dei propri cari, alle proprie possibilità economiche. Se, ad esempio, il beneficiario di una polizza assicurativa è un figlio, bisognerà tener conto di tutte le voci di spesa di questo soggetto: spese legate agli studi scolastici e/o universitari, acquisto di beni durevoli legati allo studio, spese mediche, svaghi (viaggi, sport), imprevisti.

Se un beneficiario è il proprio coniuge, allo stesso modo, bisognerà tener conto delle spese di questo soggetto e se questo svolga o meno un’attività lavorativa.

Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.