Immobili: mercato fermo, colpa dei prezzi che non scendono

0
260

Il mercato immobiliare è fermo. Le compravendite nei primi mesi del 2011 sono diminuite del 3,7%, ma la colpa non è “solo” della crisi. Secondo l’indagine condotta da Nomisma, che ha individuato anche in Venezia la città più cara d’Italia, la responsabilità è da ricercare anche nell’atteggiamento dei proprietari che non intendono far scendere il prezzo del loro immobile nonostante le condizioni economiche generali non consentano più richieste eccessivamente alte come nel periodo del boom immobiliare fra il 2001 e il 2006.

Secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale i prezzi degli immobili dovrebbero essere ritoccati verso il basso almeno per il 25%-30%, ma in Italia in tre anni la discesa è quantificabile fra il 5% e il 10%. I prezzi sono calati lievemente (-0,7% abitazioni, -0,9% uffici e -0,7% negozi) e così non ripartono nemmeno le compravendite (-3,7% abitazioni, -4,4% uffici e -8,9% negozi nel I trimestre 2011).

La quantità di immobili in vendita è eccessiva rispetto alla disponibilità di liquidità dei potenziali compratori, ma i proprietari preferiscono aspettare anche diversi mesi fino all’arrivo di uno dei pochi acquirenti capaci di soddisfare le loro richieste. In questo contesto soffrono ovviamente di più le costruzioni nuove e quelle in periferia mentre “tengono” gli edifici centrali delle grandi città.

Immobili: mercato fermo, colpa dei prezzi che non scendono é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 00:03 di sabato 23 luglio 2011.


Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.