Calciatore gay: il clamoroso coming out

Dopo Thomas Hitzlsperger, dichiara pubblicamente il proprio orientamento sessuale Liam Davis.

0
456
Calciatore gay
Secondo coming out nel mondo del calcio.

Un altro calciatore gay esce allo scoperto. Il tabù dell’omofobia, estremamente radicata nel calcio, si può pian piano abbattere. Ne è convinto il ventisettenne Liam Davis, centrocampista inglese in forza allo Cleethorpes Town FC nella Northern Premier League. Coraggio premiato dalla UEFA, che lo ha nominato simbolo per dicembre della campagna Equal Game, volta a promuovere la diversità nel calcio e nello sport, perché esprime appieno il diritto universale di giocare a calcio, senza discriminazioni.

Calciatore gay: il coming out

Liam Davis Davis ammise pubblicamente il suo orientamento sessuale nel 2014. Primo calciatore gay ad esporsi fu Thomas Hitzlsperger. Se quest’ultimo fece coming out solo dopo il ritiro, in questo caso parliamo di un ragazzo che, pur non godendo di grande notorietà, ha preso posizione nel fiore della carriera. Mai penalizzata però, come precisa  Davis. Tanti i messaggi solidali inviati dal club in cui ha giocato. Nello scorso maggio il coronamento di un sogno: giocare al mitico Wembley, per la finale della FA Vase, torneo a cui partecipano le squadre sotto lo step 4 del National League System.

Calciatore gay: esce allo scoperto

La storia del calciatore gay Liam Davis potrebbe spronare tanti altri a fare coming out. Oltre al calcio, gestisce un ristorante col proprio compagno in una piccola località balneare sulla costa del Mare del Nord dell’Inghilterra. Malgrado gli innumerevoli appelli lanciati, nessun’altro ha deciso di seguire le sue orme. Presto però il vento potrebbe cambiare. In un’intervista concessa al The Telegraph Liam Davis ha dichiarato: “Ho sentito qualcosa… C’è un gruppo di circa 20 calciatori professionisti europei che ha intenzione di farlo”.

Calciatore gay: annuncio pubblico

Questi Mister X terranno fede al proposito? Lo scopriremo solo vivendo. A crederci, o almeno sperarci, è il temerario Liam Davis. Determinato a combattere un vecchio stereotipo che ancora purtroppo resiste. L’omofobia secondo Liam Davis può essere sconfitta solo prendendo le redini della propria vita. “Non dovete mai pensare che sia necessario doversi presentare come un calciatore gay. Siete calciatori e basta”, ha detto Liam Davis. “Siete membri di una squadra. Se l’allenatore vi vuole in squadra, vuol dire che siete lì per i vostri meriti sportivi”. E grida: “Quello che fate al di fuori del campo è la vostra vita. La vostra vita è vostra… e il calcio è solo una parte della vostra vita!”.

Commenta l

SHARE
Loading...