Sergio Marchionne sta male, nuovo AD è Mike Manley

Sergio Marchionne è peggiorato, Mike Manley è nuovo AD

0
803
Sergio Marchionne

Sergio Marchionne è stato per la FIAT, poi FCA, l’amministratore delegato che ha modificato profondamente l’azienda automobilistica torinese rendendola internazionale con l’acquisizione di Chrysler, che in quel momento era sull’orlo del baratro, creando i presupposti per un colosso internazionale con in portafoglio una serie di marchi molto importanti per il settore automobilistico come RAM, Jeep e la stessa Chrysler per il versante statunitense e con i marchi FIAT, Lancia, AlfaRomeo per l’Italia ed i marchi di grande come Maserati e Ferrari. Marchionne ha anche rotto con le regole sindacali e con Confindustria creando ritmi di lavoro più pesanti e ritagliandosi la sua libertà.

Ora che Marchionne ha dei gravi problemi di salute si potrebbe voltare pagina perché comunque un’azienda non può rimanere senza un amministratore delegato quindi John Elkann ha deciso di nominare Mike Manley come nuovo amministratore delegato di FCA ma ha anche voluto fare in modo che il nuovo amministratore delegato sia accettato da tutta l’azienda visto che si parla di una struttura di elevate dimensioni con molti dipendenti e proprio per questo motivo Elkann ha deciso di inviare una lettera ai dipendenti. Louis Carey Camilleri è il nuovo amministratore delegato di Ferrari mentre per Cnh Industrial il presidente è Suzanne Haywood mentre non si sa bene quando sarà eletto l’amministratore delegato.

Sergio Marchionne ha avuto per quattordici anni due aziende automobilistiche che versavano in pessime condizioni e mediante una politica economica non poco aggressiva ha ridato nuova linfa creando la Fiat Chrysler Automobile e portando queste due aziende sono in grado di affrontare molto bene le sfide che un mercato globale con molti colossi automobilistici possano portare. Ora Marchionne ha avuto una ricaduta imprevista che potrebbe portare a nefaste conseguenze. La scelta di John Elkann di coprire tutti i posti disponibili è stata necessaria perché un’azienda di questo tipo non può rimanere senza dirigenza.

Commenta l

SHARE
Una delle passioni della mia vita sono l'informatica, la tecnologia in generale e la scienza in generale sono un programmatore ed un ricercatore privato ma amo anche la divulgazione di questi argomenti in modo tale da rendere questi argomenti più popolari possibile. Un'altra mia passione sono i viaggi che mi permettono di scoprire cose nuove.