Fabrizio Corona esplode: “E’ Natale, scarceratemi”. L’alterco col pm

Nell'udienza di ieri ha lanciato un nuovo appello. Secco il botta e risposta col pubblico ministero Alessandra Dolci.

0
837
Fabrizio Corona
Fabrizio Corona chiede la scarcerazione.

Fabrizio Corona tuona: “E’ Natale, dottoressa, mi lasci uscire di galera”. Questo l’appello lanciato all’indirizzo del pm Alessandra Dolci, durante l’udienza davanti ai giudici della Sezione misure di prevenzione di Milano. “Basta con questa aggressività, non c’è nessun motivo. Se il suo obiettivo è uscire di galera faccia tesoro delle esperienze passate”, ha risposto la pm.

Fabrizio Corona: botta e risposta col pm

L’udienza di ieri, martedì 19 dicembre, si è tenuta per discutere in merito alla confisca o meno dei beni sequestrati. Ricordiamo che Fabrizio Corona ha nascosto al fisco 2,6 milioni di euro. Trovati, in contanti, in un controsoffitto e in Austria. Fabrizio Corona chiedeva il dissequestro della parte del “tesoretto” necessaria per regolarizzare la sua posizione fiscale. “Non è Fabrizio che deve pagare le tasse, ma – avevano precisato gli avvocati difensori – una delle sue società. Il tribunale sta valutando la cosa”.

Fabrizio Corona: rialza lo sguardo

Fabrizio Corona ha chiesto nel corso dell’ultima udienza di poter tornare a casa in quanto “ho già scontato un anno e quattro mesi di carcere per una vicenda per la quale sono stato assolto”. Innescato quindi un secco botta e risposta tra l’ex re del gossip e la pm Dolci. “Io ho avuto molto tempo per studiare in carcere. La relazione del pm sulle imposte evase è clamorosa e piena di bugie”, ha sostenuto Fabrizio Corona nelle dichiarazioni spontanee. Dichiarazioni per le quali il pubblico ministero ha chiesto ai giudici “l’ammonizione” dell’imputato. Puntuale la replica di Fabrizio Corona, che ha affermato: “Io ho il diritto di difendermi. Se in un atto c’è qualcosa di non vero, io lo devo dire. Siamo in un Paese civile, non lo faccio solo per me, ma per tutti i cittadini italiani”.

Fabrizio Corona: processo senza fine

Nelle scorse settimane è stata presentata al collegio dei giudici nuova documentazione dal pm e dai difensori di Fabrizio Corona. Quest’ultimo ha provato a dimostrare che il suo appartamento a Milano venne acquistato dalla sua società Fenice senza alcuna irregolarità. “Le ho già pagate le imposte su quella casa. Quante volte mi dovete far pagare? Se mi fate lavorare, guadagno cinque milioni di euro in un anno e ve li do, così sono pulito e nessuna Procura della Repubblica potrà più perseguirmi”, ha detto l’ex fotografo dei vip. Prossimo round fissato per il 9 gennaio: previsto in aula l’esame di un consulente della difesa e le discussioni del pm e dei difensori.

Commenta l

SHARE