Cosa vedere a Roma in tre giorni

0
112

Ogni anno la capitale di Italia, Roma, è frequentata da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Quello che affascina di questa città millenaria, è sicuramente il patrimonio artistico e culturale. Inoltre il fatto di respirare l’aria dei grandi scrittori e poeti del passato, oltre che passeggiare nei luoghi scenari di grandi film, sono degli aspetti che attraggono anche tutti coloro che sono appassionati di queste arti. Spesso si decide di trascorrere un weekend o qualche giorno nella città eterna: ecco un itinerario delle cose più belle da vedere in tre giorni.

Primo giorno a Roma

Prima di tutto ricordiamo che sarebbe davvero importante frequentare corsi di inglese Roma. Può essere una buona occasione per tutti coloro che lavorano nel settore turistico, per avere la possibilità di comunicare con semplicità con i visitatori che provengono da un altro Paese.

Ma torniamo al viaggio nella capitale. Durante il primo giorno a Roma, una tappa obbligatoria è sicuramente il Colosseo, uno dei monumenti più famosi di Roma e conosciuti in tutto il mondo. Questo anfiteatro fa subito rivivere i grandi fasti della Roma imperiale e le suggestioni di film come Il Gladiatore. Infatti, in questo anfiteatro prendevano vita spettacoli oltre che di gladiatori anche di circo oppure rappresentazioni di drammi.

Per continuare ancora il tour all’insegna dei classici, non si può non soffermarsi al Foro Romano, un’area archeologica che rappresentava, all’epoca della Roma antica, il centro nevralgico della vita politica, religiosa ed economica. Il foro, infatti, rappresentava il punto di incontro di tutti i cittadini e fra i vari reperti che si possono ammirare in questa zona c’è l’Arco di Trionfo, costruito proprio in onore dei combattenti.

Il Foro Romano si trova fra il Colosseo e il Colle Palatino, infatti proprio questo ultimo può essere il terzo punto di interesse della giornata. Il Colle Palatino è uno dei sette colli di Roma dove, secondo la leggenda, nacquero Romolo e Remo.

Secondo giorno a Roma

Il secondo giorno a Roma non può non essere dedicato ad una visita alla Città del Vaticano e ai suoi Musei Vaticani, la Basilica di San Pietro e la Cappella Sistina.

Proprio a proposito dei Musei Vaticani, questi hanno una superficie di esposizione di 7 km e per questo sarà necessario stilare preventivamente una lista delle cose da vedere (poiché vederle tutte in una sola giornata sarebbe impossibile).

Il consiglio è quello di iniziare la giornata subito con i Musei Vaticani poiché negli orari di punta, verso mezzogiorno, diventano molto affollati. Subito dopo la visita culturale, ammirare la Basilica di San Pietro è sicuramente una giusta continuazione. Qui sarà possibile ammirare anche la Pietà di Michelangelo.

Il secondo giorno può continuare con una visita a Castel Sant’Angelo che, inizialmente, rappresentava un mausoleo in onore dell’Imperatore Adriano ma che oggi è un museo. Se la visita viene effettuata di sera (l’ultimo ingresso per Castel Sant’Angelo è quello delle 18), sarà possibile godersi una meravigliosa vista su tutta Roma, salendo in cima.

Terzo giorno a Roma

Il terzo giorno potrà essere dedicato alla visita del Pantheon, di Fontana di Trevi e Piazza di Spagna. Il Pantheon è un tempio di forma circolare dedicato a tutti gli dei romani. La Fontana di Trevi, poco lontana, è uno dei monumenti più conosciuti al mondo anche per via della pratica del lancio della monetina che augura al visitatore di tornare una seconda volta a Roma. Piazza di Spagna è la famosa piazza in cui ammirare la Fontana della Barcaccia e la scalinata sulla quale si trova la Chiesa di Trinità dei Monti.

Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.