Proteggersi dalle zanzare installando le zanzariere più adatte

0
181
zanzariera

L’estate è sicuramente una delle stagioni maggiormente amate ma tutti sanno che è anche quella maggiormente colpita dagli insetti e tra questi i più fastidiosi in assoluti, oltre che anche pericolosi sono senza dubbio le zanzare.

Proteggersi dalle zanzare e impedire che si prendano tutta la nostra serenità e trasformino le nostre estati in degli incubi è una sfida annuale che non possiamo combattere da soli. Ecco perché una delle soluzioni che possiamo adottare è quella di montare delle zanzariere di ottima qualità e nel miglior modo possibile.

Tipologie di zanzariere in commercio

Esistono diverse tipologie di zanzarie e per scegliere quelle migliori per le proprie esigenze è necessario conoscerle, almeno superficialmente, tutte. Qui di seguito, quindi, un elenco delle possibili zanzariere reperibili in commercio.

  • Zanzariere scorrevoli: si trovano sulle porte-finestre e sugli accessi particolarmente frequentati. Il vantaggio è quello di essere privi di guide inferiori, fondamentali per evitare di inciampare durante il passaggio. La chiusura e apertura può essere verticale o orizzontale.
  • Zanzariere a soffietto: rispetto alle precedenti sono più stabili, grazie al binario inferiore e al tipo di chiusura, che le ancora al terreno. Ideali nei punti di massima affluenza, durano nel tempo senza il rischio di rompersi.
  • Zanzariere a scomparsa: la caratteristica principale è quella di poter essere usate solo quando ne abbiamo bisogno, lasciando libera la finestra in inverno. Una cassa posta nella parte superiore, ospita la zanzariera quando è chiusa. Basta tirare una cordicella e in un attimo si potrà avere una barriera contro insetti e zanzare.
  • Zanzariere a strappo: sono le più facili da montare, perfette per chi non è pratico di bricolage. Basta applicare il nastro biadesivo sul perimetro della finestra e applicare la zanzariera. L’unico limite è quello di non poterle rimuovere se non a stagione finita.
  • Zanzariera a tenda: anche questa è facile da montare perché si applica su un’asticella fissata nel muro con dei gancetti. Grazie alle diverse fantasie e colori, diventa una vera tenda da interno.
  • Zanzariere magnetiche: ideali per porte-finestre, consentono il passaggio degli animali domestici o quando si hanno le mani occupate. Il magnete posizionato ai bordi delle aperture, si apre facilmente e si richiude automaticamente.
  • Zanzariere su misura: indicate per porte o finestre che non hanno dimensioni standard. Il montaggio non è semplice come le altre, ma ha il vantaggio di essere privo di profili inferiori, che assicurano il passaggio senza ostacoli.
  • Zanzariere elettriche: dotate di un motorino per l’apertura e la chiusura, possono essere attivate tramite app per decidere quando e come aprirle o chiuderle.

Come montare le zanzariere

Come potete aver notato, i tipi di zanzariere in commercio sono diversi, alcuni di più facile montaggio, altri più complicati. Essendo uno strumento che può davvero far cambiare il corso delle giornate e la salute psicofisica di molti, la fase del montaggio va curata nei dettagli. Possiamo decidere di chiamare una ditta del settore e avere il lavoro svolto alla perfezione senza il minimo sforzo o dedicarci al fai da te. Gli amanti del bricolage per rendere il lavoro più facile possono optare per un kit di zanzariera a rullo.

Dopo esserci muniti degli strumenti indispensabili come sega, avvitatore, martello e metro possiamo iniziare. La prima operazione è quella di prendere le misure del telaio. Con l’aiuto di una sega dobbiamo ritagliare il pannello rispettando le misure prese in precedenza. Successivamente si deve inserire la molla nella sua sede e fissarla con l’avvitatore.

Dopo di che sarà la volta di fissare il cordino al centro della guida e inserire la maniglie sul bordo. La struttura della zanzariera è pronta, non resta che applicare le clips al telaio e fissare la struttura.

Quanto costa acquistare e montare le zanzariere?

Ogni modello ha delle caratteristiche differenti, per questo motivo i costi variano a seconda della tipologia. Le zanzariere scorrevoli hanno un costo medio, partono dai 60 euro fino ad arrivare a 80; quelle a soffietto si aggirano tra i 70 e i 90 euro; quelle a scomparsa hanno una forbice di prezzatura davvero ampia tra i 50 e i 120 euro.

Le zanzariere a strappo sono le più economiche andando a costare massimo 16 euro; quelle a tenda partono dai 12 euro e il prezzo di quelle magnetiche invece varia dai 7 ai 35. Si possono anche far fare su misura le zanzariere e a quel punto il prezzo va al metro quadrato e più o meno si aggira intorno ai 40 euro.

La soluzione più costosa è anche quella più radicale: zanzariere elettriche costano fino a 160 euro. Se si sceglie di affidare il montaggio ad esperti del settore, va considerato il costo della manodopera che si aggira sui 35-60 euro al pezzo.

Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.