Osaka, Giappone: trema la terra, 3 morti e 200 feriti

Un fortissimo terremoto ad Osaka, Giappone, ha ucciso 3 persone.

0
678
terremoto osaka
terremoto osaka

La terra trema ad Osaka

Erano le 7.58 del mattino, quasi l’una di notte in Italia, quando Osaka ha cominciato a tremare. Lo sciame sismico che ha colpito la seconda città più popolosa dell’intero Giappone, ha raggiunto i 6.1 gradi di magnitudo ed è stata causa di parecchi danni.

Purtroppo, oltre ad aver distrutto qualche edificio, il terremoto ha anche causato la morte di tre persone (questo è finora il numero di vittime accertate). Tra di loro ci sarebbe un uomo di circa 80 anni ed una bambina di appena 9 anni rimasta schiacciata dalle macerie di un muro.

Le stime riguardanti il numero dei feriti sono al momento abbastanza approssimative: alcune fonti parlano di un centinaio di contusi, altre arrivano a contarne circa 200.

Le conseguenze sulla città di Osaka e sul Giappone

Per quanto il Giappone si trovi in una delle zone a più alto rischio sismico del pianeta, raramente in questa zona dopo una forte scossa di terremoto si registrano seri danni a persone o cose. E’ fatto noto infatti che lo Stato è molto attento alla sicurezza pubblica e che gran parte degli edifici siano stati costruiti sfruttando i più moderni ritrovati antisismici.

Purtroppo però non sempre la previdenza è sufficiente; sicuramente si sono limitati i danni, ma qualcuno stavolta non è riuscito ad uscirne illeso. A seguito del sisma sono stati momentaneamente sospesi alcuni servizi pubblici: treni, aerei, erogazione di gas ed energia elettrica per adesso funzionano in maniera un po’ anomala.

Fortunatamente sembrerebbe che il terremoto non abbia danneggiato le centrali nucleari presenti nelle immediate vicinanze di Osaka.

Lo sciame sismico interessa tutto il Giappone

A quanto pare il terremoto che nelle ultime ore ha colpito Osaka farebbe parte di un più ampio sciame sismico che coinvolge l’intero Giappone. Soltanto poche ore prima infatti Gunma, una cittadina vicina a Tokyo, avrebbe a sua volta fatto i conti con un terremoto.

Gli esperti sostengono che in questo momento l’area nipponica vive la maggiore attività sismica registrata sino ad oggi a partire dal 1923.

Commenta l

SHARE
Una laurea triennale in lettere (indirizzo arti e spettacolo), una laurea magistrale in lettere (indirizzo filologia moderna) e tanta, tanta passione per la scrittura? Che altro avrei potuto fare nella vita?