Trofie al cavolo nero e pomodorini secchi

0
126
trofie_pomodori_secchi

Se non avete idee per il primo e volete provare qualcosa di sfizioso e genuino allora provate a fare trofie con il pesto di pomodori secchi e il cavolo nero.

Un primo piatto genuino

Un primo piatto davvero genuino e gustoso dove ci si possono abbinare vari tipi di vini. Le trofie con il pesto di pomodori secchi e il cavolo nero rimane uno dei piatti più buone della tradizione della cucina italiana.

E’ ottimo in tutte le stagioni, specialmente in autunno perché il cavolo e i pomodori secchi sono alimenti di stagione. Un pesto dal sapore unico e sopratutto nuovo. Il piatto è molto nutriente ed è ottimo anche per i vegetariani.

L’occorrente che serve per fare le trofie

L’occorrente che serve per fare le trofie con il pesto di pomodori secchi e il cavolo nero è intanto 500 g di trofie o anche qualsiasi altro tipo di pasta, 15 pomodori secchi, 50 g di mandorle sgusciate.

Poi vi occorre un mazzetto di cavolo nero, 2-3 cucchiai di pecorino grattugiato, 30 g di olive taggiasche e per condire 1 spicchio d’aglio, l’olio extravergine di oliva, il peperoncino, il pepe nero e il sale.

Vediamo come fare la preparazione

Per la preparazione dobbiamo per prima cosa far bollire l’acqua. Poi pulire bene il cavolo nero e mettete in una padella sul fuoco dove poi andrete ad aggiungerlo con i 2-3 cucchiai di olio extravergine, lo spicchio di aglio e un po’ di peperoncino.

Fatelo cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti. Cuocete la pasta una volta che è bollita l’acqua e nel frattempo in un mortaio andate a pestare i pomodori secchi, le mandorle, il pecorino grattugiato. Spegnete la pasta, scolatela e andatela a unire al cavolo nero. Unite il composto dei pomodorini secchi e unite le olive tagliate a rondelle. Ecco a voi un primo gourmet da leccarsi i baffi.

SHARE