Mara Venier spegne 70 candeline e dice addio alla tv

La regina incontrastata del piccolo schermo farà la sua ultima Domenica In

0
125

Alle porte del suo 70esimo compleanno, la ‘zia’ di tutti gli italiani si appresta a dire addio alla tv. Tra i motivi della scelta anche il marito.

Lasciare Domenica In

Lasciare Domenica In non sarà facile per Mara Venier, che tornata alla conduzione, ha portato di nuovo il programma della domenica pomeriggio di Rai 1 ad altissimi livelli, facendo segnare molto spesso l’audience più alto rispetto la concorrenza.

Ma Mara Venier lo sa che c’è un momento in cui si deve dire addio perciò ha promesso a suo marito Nicola Carraro, l’ex produttore cinematografico, che questa edizione 2020/2021 di Domenica In sarebbe stata l’ultima.

Un addio dovuto anche all’amore dei propri nipoti. Mara Venier è nonna di Giulio Longari, il figlio diciottenne di Elisabetta Ferracini, la primogenita della conduttrice e anche di Claudio, che ha soli tre anni ed è il figlio di Paolo, il secondo figlio che ha avuto dal matrimonio con il suo secondo marito, l’attore Pier Paolo Capponi.

I settantanni

I settantanni Mara venire non li sente. Come dichiarato in un’intervista al giornale Oggi, la ‘zia’ d’Italia ha detto che non si rende ancora conto di essere arrivata a 70 anni, ma di sentirsi sempre una ragazza di 30.

Mara Venier spegnerà 70 candeline il prossimo 20 ottobre 2020 e si porterà dietro un bagaglio davvero ampio di esperienze lavorative , ma non solo.

Gli inizi

Gli inizi di Mara Venier, il cui nome vero è Mara Provoleri, sono stati come la maggior parte delle ragazze che sognavano una carriera nello spettacolo. Nata a Venezia si trasferisce a Roma nel 1971.

Qui, esordisce come protagonista in Diario di un italiano e recita anche nella seria La porta sul buio, nell’episodio La bambola. La Venier partecipa ad altri film come La badessa di Castro, Cattivi pensieri di e con Ugo Tognazzi, Abbasso tutti, viva noi e Un’emozione in più.

Nei primi anni ’80, la Venier recita nella commedia italiana come Testa o croce di Nanni Loy o anche Zappatore di Alfonso Brescia. All’epoca, si fidanza con Jerry Calà con il quale recita insieme al film Al bar dello sport.

Al cinema vediamo la Venier in molte pellicole come ad esempio in Chewingum, Kamikazen – ultima notte a Milano o Caramelle da uno sconosciuto dove interpreta la parte della prostituta. L’ultimo film al cinema è del 1993 ed è Pacco, doppio pacco e contropaccotto.

La tv

La Venier approda nella tv negli anni ’90 quando prende parte alla fiction La voce del cuore. Nel 1995 partecipa anche a Ritornare a volare e Il goal del martin pescatore. Ma è come conduttrice che Mara Venier riesce a mettere il segno. Partecipa a Cantagiro di fianco a Fiorello, all’epoca conosciuto da pochi, Una rotonda sul mare e Ora di punta.

Ma la sua fortuna e il suo più grande successo inizia quando viene chiamata da Carlo Fuscagni per presentare Domenica In.

Domenica In

Domenica In segna il passaggio a Signora della domenica. Non c’era proprio storia con le altre reti, che non davano dei contributi competitivi.

Nella sua trasmissione vengono fuori personaggi come Luca Giurato, Giucas Casella con i suoi trucchi di magia, Stefano Masciarelli e, infine, Giampiero Bisteccone Galeazzi. Mara Venier è alla conduzione del programma fino al 1997, anno in cui viene scoperta una truffa durante il suo famoso gioco a premi. Infatti, durante una puntata, un concorrente diede la risposta per una domanda, che però non venne fatta perché all’ultimo venne sostituita dagli autori.

Il passaggio dalla Rai a Mediaset

Il passaggio dalla Rai a Mediaset avviene nel 1997 e le viene affidato il programma in prima serata dedicato alla moda, Donna sotto le stelle. Poi le viene affidato il programma quotidiano in onda nella fascia meridiana, Ciao Mara, che non ebbe un grande successo, infatti ne fu anticipata la chiusura.

Dopo altri due programmi non tanto eccelsi, la ‘zia’ d’Italia ritorna in Rai per presentare Fantastica Italiana, insieme a Massimo Lopez.

Da qui torna nel 2001 a Domenica In e poi  conduce Un ponte fra le stelle – La befana dei bambini vittime delle guerre e del terrorismo. Nel 2006, la Venier deve lasciare la conduzione di Domenica In a causa tra Antonio Zequila e Adriano Pappalardo.

Gli anni 2000

Gli anni 2000 sono sempre segnati dalla conduzione alla Rai. Nel 2010 conduce con, prima Lamberto Sposini e poi con Marco Liorni, La vita in diretta poi L’anno che verrà e La partita del cuore. Infine, è stata richiamata di nuovo a Domenica In dove rimarrà fino al 2021.

SHARE