Covid, Berlino boom di contagi: “Vaccino non disponibile per tutti”

I vaccini saranno distribuiti nei primi mesi del 2021 agli anziani e a chi è più a rischio

0
122

E’ record di contagi a Berlino, che in solo 24 ore ha fatto registrare ben 706 casi. I vaccini saranno pronti nei primissimi mesi del 2021, ma non saranno per tutti. Precedenza agli anziani e a tutte le categorie a rischio.

Emergenza Coronavirus

Emergenza Coronavirus in Germania, dove a Berlino si registrano 706 casi in 24 ore. Molti di questi potrebbero essere di persone che hanno comunicato la positività tardi. Infatti, nella giornata di domenica, l’11 ottobre 2020, gli uffici sanitari erano chiusi.

Il fatto, però, non cambia che i contagi da Covid-19 stanno aumentando ogni giorno sempre di più cosi come i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Infatti, i casi gravi sono molti di più che in maggio.

Il quartiere più colpiti dal Coronavirus è sicuramente Neukoelln dove la polizia ha trovato volantini di negazionisti che incitavano a non vaccinarsi. Il governo Merkel ha ribadito che non sarà mai posto l’obbligo di vaccinazione da coronavirus.

I vaccini anti-covid

I vaccini anti-covid non saranno disponibile per tutti Lo fa sapere il Rki, l’Istituto Koch che è l’ente governativo che confluisce i dati sul coronavirus.

I vaccini che saranno distribuiti nei primissimi mesi del 2021, infatti, saranno per le categorie a rischio e gli anziani. Importante è non permettere di nuovi un sovraccaricamento del sistema sanitario.

SHARE