Visitare Roma: la guida sulla Città Eterna

0
185
Il-Vaticano

Chi ha intenzione di fare un salto nella capitale italiana non può di certo improvvisare, ma, anzi, farà bene a munirsi di una Guida per visitare Roma come si deve.

Proprio per questo motivo, oggi vogliamo elencarvi quelle che, a parer nostro, sono le cose principali da vedere a Roma e assolutamente da non perdere!

La bella capitale italiana è conosciuta anche come Città Eterna, grazie al suo fascino intramontabile, denso di storia e di cultura, e grazie alle testimonianze lasciate dalle tante popolazioni che l’hanno abitata nel corso dei secoli.

Stiamo parlando di una città teatro di miti, leggende, storie di guerre, di imperatori e di guerrieri, di un impero che si è espanso tanto da arrivare in ogni luogo conosciuto a quei tempi.

Oggi, con i suoi 2873 milioni di abitanti, si conferma una città affascinante, complessa e sempre in movimento, ricca di tesori.

Un ringraziamento va a Elite Cars di Fabio Petrella, per le informazioni che ci ha fornito.

Roma cosa visitare

Non c’è luogo a Roma che non nasconda qualche piccolo pezzetto di storia, che ogni turista è curioso di conoscere e di scoprire.

Fare un viaggio a Roma e camminare per le sue strade, le sue piazze e i suoi monumenti sarà davvero un viaggio nel tempo!

Quanto tempo occorre per visitare Roma è difficile da dirsi: non basterebbero settimane intere per conoscerla e per vederne ogni luogo meritevole di una visita.

Abbiamo raccolto per voi, però, un elenco di cosa vedere a Roma indipendentemente dal tempo a vostra disposizione.

Musei e monumenti a Roma

Colosseo

Simbolo di Roma conosciuto in tutto il modo, il Colosseo è uno dei suoi monumenti più significativi e sicuramente una delle testimonianze di epoca romana meglio conservata, nonostante i suoi “soli” 2000 anni di storia.

Inizialmente conosciuto come Anfiteatro Flavio, esso prese il nome di Colosseo dall’enorme statua di Nerone situata all’ingresso della Domus Aurea, poi distrutta durante il famoso l’incendio di Roma.

Foro Romano

Al tempo degli antichi romani, la vita pubblica e la vita religiosa si svolgevano in quello che oggi è noto come Foro Romano.

Il complesso fu portato alla luce nel XX secolo e ha dato nuovo splendore agli elementi che lo compongono, tra i quali i templi di Saturno, Venere, Vesta e Romolo, ma anche la Via Sacra, la principale strada della città che collegava piazza del Campidoglio al Colosseo.

Fontana di Trevi

Chi non ha sognato avanti alla TV guardando “La Dolce Vita” di Federico Fellini, mentre si immaginava proprio qui, in questa fontana, proprio come Marcello Mastroianni e Anita Ekberg?

Ebbene, vederla con i vostri occhi sarà tutta un’altra storia!

Le sculture marmoree rendono questa fontana un’opera di incredibile bellezza ed eleganza.

Inoltre, vale la pena provare ad esprimere un desiderio lanciando una monetina nella fontana, ma ricordate che la monetina va lanciata rigorosamente di spalle, ad occhi chiusi, con la mano destra da sopra la spalla sinistra e facendo bene attenzione a quante monetine scegliete di lanciare:

  • una moneta, se volete tornare a Roma;
  • due monete, se volete trovare l’amore;
  • tre monete, se volete sposarvi con la persona che avete conosciuto!

Pantheon di Agrippina

Se vi troverete a passargli accanto, di certo non potrete non notarlo: stiamo parlando del Pantheon, la immensa costruzione che vi troverete di fronte appena entrati a piazza della Rotonda.

A lasciarvi a bocca aperta saranno le sue dimensioni, con un diametro esattamente pari all’altezza, ossia 43,30 metri.

Una volta fatto il vostro ingresso all’interno, alzando la testa potrete ammirare l’oculo al centro della cupola, attraverso il quale la luce naturale si diffonde in tutto l’edificio, illuminando le tombe che vi sono ospitate, tra le quali vi è la tomba di Raffaello Sanzio.

Panoramica-di-Roma

Catacombe

Luogo denso di fascino e mistero sono le Catacombe, un tempo utilizzate come luogo di sepoltura.

Sono costituite da un insieme di cunicoli e corridoi sotterranei, costruite in epoca cristiana, quando venne rifiutato il culto pagano di cremare i defunti.

A Roma ci sono ben 60 catacombe e quelle visitabili sono:

  • le catacombe di San Sebastiano, a via Appia Antica 136 e lunghe ben 12 km;
  • le catacombe di San Callisto, a via Appia Antica 126 con i suoi 20 km di lunghezza;
  • le catacombe di Priscilla, a via Salaria con i suoi affreschi raffiguranti le prime immagini della Vergine Maria;
  • le catacombe di Domitilla, a via delle Sette Chiese e lunghe più di 15 km;
  • le catacombe di Sant’Agnese, a via Nomentana.

Basilica di San Paolo fuori le Mura

Questa Basilica è il luogo in cui è sepolto l’apostolo San Paolo ed è una delle quattro basiliche maggiori della città, seconda solo alla Basilica di San Pietro quanto a dimensioni.

Dopo l’esecuzione di San Paolo, in questo luogo fu eretto un santuario, poi consacrato Chiesa, la quale fu demolita per far spazio ad una Basilica al cui interno fu eretto un bellissimo chiostro, ancora oggi ben conservato.

Il suo atrio, con ben 150 colonne, permette di ammirare l’esterno della chiesa ricoperto di un enorme mosaico dorato, che riflette la luce del sole, e con una enorme statua di San Paolo.

Basilica di San Giovanni in Laterano

Fu questa la prima chiesa costruita a Roma, voluta in onore di San Giovanni Battista e dell’evangelista San Giovanni, è la Cattedrale di Roma e la più importante delle quattro basiliche maggiori.

Proprio in questa Basilica, fino al 1870, tutti i pontefici ottennero il loro incarico.

Infografica Roma

Galleria Borghese

Questa Galleria si trova all’interno dei giardini di Villa Borghese e costituisce una delle esposizioni più importanti al mondo, in quanto ospita l’intera produzione artistica di Caravaggio e di Bernini, ma anche opere di artisti come Tiziano, Botticelli, Rubens e Raffaello, e le sculture di Canova.

Al piano terra, invece, si trova un’intera sezione dedicata all’archeologia classica, in cui sono visibili mosaici, sculture e affreschi perfettamente conservati.

Musei Capitolini

I Musei Capitolini sono il primo museo comunale della capitale nonché il più antico museo pubblico del mondo e si trovano a piazza del Campidoglio.

La collezione si estende tra il Palazzo del Conservatori e il Palazzo Nuovo, collegati tra loro dal passaggio sotterraneo della Galleria Lapidaria.

La pinacoteca racchiude numerosi capolavori Tiziano, Caravaggio, Tintoretto e Rubens, la scultura originale della Luca Capitolina e la statua equestre di Marco Aurelio, la cui copia è esposta proprio in piazza del Campidoglio.

Vaticano

Una visita a parte merita la città-stato del Vaticano, che, con i suoi soli 0,44 kmq è lo stato più piccolo d’Europa.

Al suo interno, non potete assolutamente perdervi piazza San Pietro con il suo maestoso colonnato e la sua cupola che si erge a dominare la piazza, i Musei Vaticani con la Cappella Sistina, nella quale potrete ammirare il capolavoro di Michelangelo Il Giudizio Universale, e la Basilica di San Pietro.

Il nostro consiglio è quello di dedicare alla visita del Vaticano almeno mezza giornata, così da godervi a pieno tutto quanto ha da offrirvi!

Passeggiando per la città

Nel visitare Roma e nello spostarvi tra un luogo e un altro, non potrete fare a meno di ammirare gli edifici e le piazze che incontrerete sul vostro cammino.

Tra queste, la più famosa è senza dubbio piazza di Spagna, che prende il nome dal palazzo dell’Ambasciata spagnola che su essa si affaccia. La scalinata di 135 scalini che la contraddistingue e che termina avanti alla fontana della Barcaccia è ormai famosa grazie alla Sfilata delle Donne Sotto le Stelle, che si tiene ogni anno a metà luglio.

Piazza Navona, invece, vi colpirà con il suo fascino barocco e le sue tre fontane: quella dei Quattro fiumi, quella di Nettuno e la terza del Moro.

Particolare, inoltre, è Campo de’ Fiori, una piazza che fu fatta costruire nel luogo che prima ospitava, appunto, un campo di fiori.

Fu proprio qui che, nel 1600 Giordano Bruno fu bruciato vivo con l’accusa di eresia e, a ricordare tale evento, fu eretta nel 1889 una statua in suo onore.

Oggi, è un luogo vivace e sempre movimentato e costituisce un punto di ritrovo per turisti e romani.

Non dimenticate, inoltre, anche l’Arco di Trionfo di Costantino, il Vittoriano, anche conosciuto come Altare della Patria.

Palatino

Il Palatino fa parte dei sette colli di Roma e di questi è il più centrale.

Secondo la leggenda, è proprio qui che si trovava la caverna in cui la Lupa allattò Romolo e Remo.

In questi luoghi, oggi sorgono numerosi resti di antichi edifici, tra i quali la Casa di Livia, la Domus Flavia, la Casa di Augusto, il Giardino Botanico degli Orti Farnesiani e tanti altri.

Insomma, una città davvero eterna e dall’incredibile bellezza: cosa aspettate a visitare Roma?

Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.