Rilevati nuovi esopianeti?

Un telescopio del Cile potrebbe aver rilevato dei particolari esopianeti

0
716
esopianeti

La tematica dell’esopianeta è balzata oggi agli onori della cronaca perché le notizie che arrivano dal Cile sono sorprendenti. Nuovi esopianeti potrebbero essere stati rilevati ma questa volta si deve tenere presente che c’è una novità abbastanza importante perché questi colpi celesti potrebbero essere i più giovani mai rilevati e che quindi potrebbero essere un vero e proprio modo per sapere un pò di più su corpi celesti che per vari motivi non ci danno molte possibilità di studiarli quindi quando si presenta un’opportunità così ghiotta non è possibile lasciarsela scappare.

Cos’è un esopianeta?

Quando si parla di cosmo molto spesso non ci si riferisce agli esopianeti perché questi sono una frontiera nella frontiera essendo corpi celesti lontani dal nostro sistema solare anche se gli avvistamenti non sono pochi e continuano arrivando a superare quota duemila, per curiosità Kepler-406b è stato il duemillesimo. I pianeti extrasolari rappresentano altri sistemi solari anche se ancora bisogna tenere presente che non c’è ancora un metodo preciso per definire i pianeti di altri sistemi solari visto che molti di questi non sono ancora riconosciuti universalmente da tutti gli scienziati.

Nuovi esopianeti ma con ancora molti dubbi

E’ stata l’ALMA, Atacama Large Millimeter/submillimeter Array, del Cile a rilevare, grazie alle sue sessantaquattro antenne, a rilevare questi presunti esopianeti che, se confermati, sarebbero i più giovani mai rilevati prima. L’agenzia cilena è famosa per aver creato delle immagini molto nitide ed interessanti per ciò che concernono i dischi protoplanetari ovvero quelle nuvole appiattite formate da gas che si formano intorno alle giovani stelle. Purtroppo è importante tenere presente che ALMA non riesce ad offrire quella nitidezza necessaria per essere sicuri che ciò che hanno visto siano realmente degli esopianeti. Quindi si è deciso di controllare la presenza di monossido di carbonio che emette un segnale particolare inoltre analizzando cambiamenti quasi infinidesimali, causati dall’effetto Doppler, è possibile controllare i vari elementi presenti sulla loro superficie.

Quando si parla di esopianeti ancora molti dubbi

C’è un vero e proprio elenco pianeti extrasolari perché il loro interesse è molto alto non solo per gli esperti del settore ma anche per tutti coloro che si appassionano a questo interessante argomento.

Commenta l

SHARE
Una delle passioni della mia vita sono l'informatica, la tecnologia in generale e la scienza in generale sono un programmatore ed un ricercatore privato ma amo anche la divulgazione di questi argomenti in modo tale da rendere questi argomenti più popolari possibile. Un'altra mia passione sono i viaggi che mi permettono di scoprire cose nuove.