Il sito web dei Testimoni di Geova

0
327
Testimoni di Geova

Quando si parla di testimoni di Geova si intende un movimento religioso cristiano, teocratico, millenarista e restaurazionista. Al giorno d’oggi si sente parlare tantissimo di testimoni di Geova, della loro confessione e anche delle loro modalità di azione, che molto spesso li rendono incredibilmente vicini alla dimensione della quotidianità, per mezzo della volontà di trasmettere un messaggio.

Nonostante ciò, non sempre si ha la possibilità di conoscere molto riguardo a quella che è la storia del movimento religioso, il credo dello stesso e anche le azioni che portano gli stessi testimoni ad agire secondo delle precise modalità, che risiedono nel modus operandi della confessione stessa.

Per questo motivo, al fine di approfondire tutto ciò che possa riguardare la conoscenza di questo movimento religioso cristiano, è opportuno inquadrare tutte le dinamiche che possano essere perfettamente inserita all’interno di una visione storica, culturale e religiosa. Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

La storia dei testimoni di Geova e del loro movimento

Il movimento dei testimoni di Geova, che all’inizio della sua storia non era chiamato in questo modo, è stato fondato da Charles Taze Russell nel 1870 in Pennsylvania. Con pochi conoscenti, Russell fondò un gruppo di studio che permetteva una conoscenza approfondita della Bibbia e delle sue determinazioni, attraverso una modalità di pensiero e di interpretazione che fece sì che il gruppo stesso assumesse il nome di Studenti della Bibbia, o Studenti Biblici.

Il movimento rappresentò, per la vita e per il credo di Charles Taze Russell, una vera e propria rivoluzione, a seguito di un periodo di grande crisi personale e religiosa che il predicatore statunitense stava attraversando. Lo sviluppo del movimento fu possibile grazie alla collaborazione di Russell con Nelson H. Barbour, direttore della rivista Herald of the Morning di Rochester e membro della Chiesa cristiana avventista di George Storrs.

Quest’ultimo finanziò la pubblicazione del libro Three Worlds, and the Harvest of This World, all’interno del quale si paragonava l’esito di alcuni eventi politico-sociali a quanto individuato nelle Sacre Scritture.

Gradualmente, il movimento assunse delle connotazioni religiose sempre più specifiche, soprattutto a seguito della morte del suo fondatore: la morte di Russell, infatti, provocò una sempre più marcata teocratizzazione del movimento, basato sull’obbedienza alla parola di Dio e alla sua traduzione in occasioni di missionariato e obbedienza.

Un momento fondamentale nella storia dei testimoni di Geova c’è stato nel 1933, quando il movimento fu oggetto delle persecuzioni naziste e fu sottoposto a cancellazione: il movimento fu bandito, circa 250 persone vennero giustiziate per resistenza alla leva e tra le 25mila e le 30mila persone arrestate per la loro confessione; di queste, circa 1650 trovarono la morte nei lager nazisti, per cause dirette o indirette.

Negli altri momenti fondamentali della loro storia i testimoni di Geova sono giunti a tutte quelle interpretazioni che hanno portato alla strutturazione del credo secondo le direttive che ancora oggi vengono adottate all’interno della confessione del movimento religioso cristiano.

Tra tutte, l’interpretazione secondo la quale Gesù Cristo non sarebbe stato ucciso su una croce – così come da indicazione biblica naturalmente accolta nella maggior parte delle confessioni – ma su un albero o palo. E ancora, nel 1942 c’è stata la pubblicazione della Bibbia di Re Giacomo, ancora oggi conosciuto come il testo più celebre nella cultura anglosassone, essendo stato riconosciuto come ufficiale dalla Chiesa anglicana.

Il trono di Geova, secondo un’interpretazione successiva agli anni ‘50, non è stato più pensato al centro delle Pleiadi, considerato come il centro dell’universo fino a pochi decenni prima. Infine, in una delle ultime rivoluzioni strutturali del pensiero dei testimoni di Geova, negli anni ottanta è stato istituito il MEPS, un sistema di gestione e diffusione linguistica che permette la gestione, la traduzione e la diffusione di testi (sacri e non solo) in oltre 700 lingue.

Il sito dei testimoni di Geova e tutte le informazioni

L’istituzione del MEPS dimostra come i testimoni di Geova siano in grado di stare al passo con i tempi, anche attraverso la realizzazione di mezzi tecnologici e smart che siano in grado di semplificare il processo di diffusione del credo e della confessione degli stessi.

Si tratta, ovviamente, di mezzi che siano conformi alla natura del movimento, alla capacità di diffonderne il senso e le definizioni; mezzi che, in definitiva, permettono non soltanto di venire a conoscenza di quale sia la confessione dei testimoni di Geova, ma anche di tutti gli impianti strutturali di una religione presente ovunque nel mondo, grazie a modalità di azione che sono note a molti ma non a tutti.

Per tutti coloro che volessero approfondire la conoscenza del movimento stesso, si può far riferimento al sito dei testimoni di Geova per la conoscenza di tutte le informazioni possibili. Ovviamente, si fa riferimento ad informazioni che riguardano la storia – di cui è stato fatto precedentemente cenno – dei testimoni di Geova, ma non solo: si possono avere conoscenze relative ad incontri, eventi, riunioni particolari e tanto altro ancora.

Il sito dei testimoni di Geova si presenta attraverso un interrogativo che merita di essere preso in considerazione per la conoscenza di tutte le informazioni possibili sul movimento religioso cristiano: Forse ci hai visto andare di casa in casa, e magari hai letto notizie sui giornali o sentito altri che parlavano di noi. Ma conosci davvero i Testimoni di Geova?

Allo stesso tempo, il sito offre anche i numeri necessari per la comprensione – anche se parziale – del movimento religioso cristiano in tutte le componenti. I numeri in questione sono i seguenti:

  • 240: i paesi in cui sono attivi i Testimoni di Geova
  • 683.117: i Testimoni a livello mondiale
  • 618.182: gli studi biblici a domicilio tenuti gratuitamente
  • 919.041: i presenti all’annuale Commemorazione della morte di Cristo
  • 712: le congregazioni in tutto il mondo

E non è ancora finita qui, dal momento che sul sito stesso è possibile conoscere tantissime informazioni che sono relative alla conoscenza, allo studio e all’interpretazione della Bibbia; e ancora si può far riferimento ad una Biblioteca digitale, video, musica, storia, domande particolarmente effettuate (attraverso la sezione FAQ), news per giornalisti e tanto altro ancora.

Insomma, si tratta di un luogo digitale di grande importanza e di indiscussa grandezza, che potrà essere funzionale a tutti coloro che vogliono informarsi sul movimento religioso e aderire a tutte le iniziative pensate dai testimoni di Geova.

Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.