Formula 1, è uscito il calendario, tante le novità. Intanto in Renault…

0
241
calendario_2021_f1

Saranno 23 le gare in programma del mondiale di Formula 1 nel 2021. Il Coronavirus non ferma gli appassionati che potranno godersi il ritorno di uno dei circuiti storici del circus, stiamo parlando di Imola.

La Formula 1 ha ufficializzato il calendario

La Formula 1 ha ufficializzato il calendario, che vedrà grandi ritorni come il GP d’Emilia Romagna, che si disputerà a Imola, il 18 aprile prossimo. Per la prima volta non si inizierà con il GP d’Australia, che è slittato il 21 novembre, ma i motori si accenderanno in Bahrain il 28 marzo. Dal mondo del circus sono state annunciate delle modifiche, inevitabili data la pandemia mondiale.

Il 2 maggio si disputerà in Gran Premio di TBC mentre il 9 maggio si apriranno le danze con il GP di Spagna. Il 23 maggio ci sarà il GP di Monaco per poi andare al 6 giugno quando si disputerà il GP d’Azerbaijan. Il 13 giugno le scuderie si sposteranno a Montréal nel GP del Canada. Poi ci sarà il GP di Francia il 27 giugno e il 4 luglio il GP d’Austria mentre il 18 luglio si correrà il GP di Gran Bretagna.

1 agosto ci sarà il GP d’Ungheria, il 29 agosto il GP del Belgio, il 5 settembre il GP d’Olanda mentre il 12 settembre il GP d’Italia. Il 26 settembre si correrà in GP di Russia e il 3 ottobre il GP di Singapore. Seguiranno il GP del Giappone, il 10 ottobre, poi il 24 ottobre il GP degli Stati Uniti, il 31 ottobre il GP del Messico. Il 7 novembre si gareggerà nel GP di San Paolo, il 21 novembre al GP d’Australia, il 5 dicembre nel GP d’Arabia Saudita per poi arrivare al 12 dicembre al GP d’Abu Dhabi.

Intanto in Renault l’addio di Cyril Abiteboul

Intanto in Renault è stato annunciato l’addio di Cyril Abiteboul. La notizia del licenziamento del team principal era nell’aria da tempo e al suo posto è stato annunciato Marcin Budkowski. “Vorrei ringraziare il gruppo Renault per avermi dato fiducia per molti anni in particolare nel programma di rilancio e ristrutturazione della squadra Formula 1 iniziata nel 2016”.

Poi continua: Credo che siano state poste solide basi, sia nella struttura francese che in quella inglese, e sono certo che il team Alpine sia nella traiettoria giusta per puntare a grandi risultati”. Infine ringrazia: “Ringrazio Luca de Meo per avermi coinvolto nel programma Alpine Business Unit, e auguro i migliori successi alla nuova struttura”.

SHARE