È giallo sull’omicidio della donna americana strangolata a Firenze

0
1395

È giallo sull’omicidio della donna americana strangolata a Firenze: Asheley Olsen aveva 35 anni, era una studiosa di storia dell’arte. È stata trovata morta strangolata, nuda sul divano del suo appartamento nel centro storico di Firenze. Ma gli investigatori, credono che Asheley sia morta sul letto e che poi successivamente qualcuno l’abbia spostata sul divano. Il motivo dell’eventuale gesto resta un enigma assoluto che forse verrà svelato solo al termine dell’autopsia.

A trovare il corpo della donna americana è stato il fidanzato Federico Fiorentini, 43 anni. In un primo momento, i sospetti degli inquirenti sono caduti su di lui, per poi affievolirsi. Gli investigatori lo hanno ascoltato a lungo. L’uomo ha detto che a causa di un litigio, non si parlava con Asheley da tre giorni: “Poi, sabato, continuava a non rispondermi al telefono e sono andato a casa a vedere che cosa era accaduto. Mi sono fatto aprire la porta dalla padrona di casa e l’ho trovata morta”.  La versione raccontata dal fidanzato della vittima, regge.

La polizia, è convinta d’essere davanti a un delitto non premeditato. L’omicida avrebbe agito d’impeto prima cercando di strangolare la donna con le mani e poi finendola con un oggetto, forse una catenina. – La donna però, non avrebbe tentato di difendersi e non è esclusa l’ipotesi di un gioco erotico finito male. Le amiche della donna, l’hanno vista viva per l’ultima volte il giorno dell’Epifania, alla discoteca Montecarla, vicino casa. Aveva bevuto molto, ma alla tre del mattino aveva deciso di non rientrare a casa. «Andate voi, io sto un altro po’ qui», aveva detto. Altri testimoni l’avrebbero vista su una panchina insieme ad un’amica. Gli inquirenti cercano di ricostruirne gli ultimi momenti e analizzano le immagini delle telecamere di sorveglianza poste fuori dal palazzo. All’interno, l’abitazione della vittima non presentava alcun segno d’effrazione. Ciò vuol dire che probabilmente la donna conosceva il suo assassino. Gli investigatori hanno anche sequestrato il suo pc.

Commenta l

SHARE
Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il mio pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi, in grado di portare a termine importanti affari. Riesco a mantenere sempre l'autocontrollo grazie alla mia diplomazia e charme.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.