Bonus Facciate 2021: come richiedere la detrazione al 90%

0
167
bonus_facciate

Anche quest’anno il bonus facciate è stato confermato e per avere la detrazione fiscale del 90% non vengono richiesti i cosiddetti ‘interventi trainanti’, come invece succede per il superbonus del 110%.

Come ottenere il Bonus facciate 2021

Per ottenere il Bonus facciate 2021 basta essere contribuenti regolari e soggetti Irpef o passivi Ires. E’ importante che chi richiede il bonus sia l’intestatario di qualsiasi titolo sull’immobile al quale si dovranno fare i lavori.

Chi ha un reddito tassazione separata o a imposta sostitutiva viene escluso dal bonus. Può richiederlo chi ha la residenza in Italia o anche all’estero. I lavori che sono permessi devono riguardare solo ed esclusivamente le facciate. Il bonus facciate non è altro che una detrazione fiscale del 90% sulle spese sostenute per gli interventi di recupero oppure di restauro della facciata esterna.

Quali lavori sono possibili con il Bonus facciate 2021

Oltre al Bonus Verde e Giardini, anche per il Bonus facciate 2021 è previsto un elenco di lavori possibili. Per gli edifici già esistenti di qualsiasi categoria catastale, in zona A o B, si possono fare i lavori:

  • sulle facciate
  • sui balconi
  • su ornamenti e fregi
  • lavoro di tinteggiatura o di pulitura
  • per interventi su grondaie e pluviali
  • per parapetti e cornici

Le facciate devono essere visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico e non che danno su cortili e giardini interni condominiali. La detrazione viene ripartita in 10 quote annue di pari importo, quindi i 10 anni si recuperano i soldi sulla dichiarazione dei redditi, che si riempie presso un qualsiasi Caf.

SHARE