Diarrea neonati: come prevenirla e cosa fare

0
135
diarrea_neonato

A volte può capitare che al nostro piccolo gli venga un po’ di diarrea e che questa condizione metta ai genitori un bel po’ d’ansia, soprattutto, se si è alle prime armi. Vediamo insieme come comportarci e cosa fare quando al nostro neonato ha la diarrea.

Innanzitutto capire le cause

Innanzitutto bisogna capire le cause del perché è venuta la diarrea al neonato. Infatti, possono esserci molti fattori che portano la dissenteria. Nei bambini appena nati, comunque, può capitare che le feci siano molto molli, anche perché nei neonati l’alimentazione è totalmente liquida e al contrario, quando diventa solida si possono manifestare casi di stitichezza, quindi non preoccupatevi.

Le cause principali che determinano la diarrea nel neonato possono essere dovute a un comune virus, il Rotavirus o a una più comune influenza intestinale. A quale batterio, ad esempio l’Escherichia Coli o la Salmonella. Poi ci sono le otiti, che possono avere come sintomo la diarrea o anche per cause dovute all’alimentazione, e questo passaggio si manifesta nel periodo dello svezzamento

Per prevenire gli episodi di diarrea bisogna seguire i seguenti consigli

Per prevenire gli episodi di diarrea bisogna seguire i seguenti consigli, e cioè mantenere il più spesso possibile le mani pulite, quindi lavarle costantemente. Fare attenzione all’igiene del neonato, quindi pulirlo spesso e usare un prodotto emolliente e cambiare spesso il pannolino.

Per il neonato, intanto, è importante che lo manteniate idratato e in questo caso il latte materno ci viene in aiuto perché va a proteggere il bambino dagli agenti patogeni della diarrea grazie agli elementi del sistema immunitario. Inoltre, potete dare al vostro neonato i fermenti lattici vivi per potenziare la flora batterica intestinale.

Quando è il caso di consultare il medico

E’ il caso di consultare il medico quando nel vostro piccolo persistono per più giorni questi sintomi, se ha meno di sei mesi, se ha la febbre alta oppure se ha perdita d’appetito, occhi scavati, perdita di peso.

Oppure se nel sangue dalle feci, il vomito, è gonfio, ha dolori addominali per molto tempo, dorme troppo, secchezza della bocca, se nelle ultime 6 ore ha dei ripetuti attacchi di diarrea, urine scure e è senza energie.

SHARE