Diritti e doveri dei conviventi more uxorio

0
163
conviventi more uxorio

Quando un uomo e una donna decidono di unirsi e di vivere nella stessa casa senza convolare a nozze, si parla di convivenza more uxorio (cioè fuori dal matrimonio). Se fino agli anni ’90 una simile unione veniva classificata come atto lesivo del buon costume, a partire dal 1993 la situazione cambiò.

Tuttavia il punto di riferimento odierno, dal punto di vista normativo, a riguardo, è dato dalla legge Cirinnà del 2016. Si tratta di una legge che prevede la possibilità di stipulare un contratto, registrato presso l’anagrafe del comune di appartenenza. Inoltre, contrariamente al matrimonio, stabilisce gli obblighi reciproci dei conviventi verso la famiglia sia durante la convivenza che in caso di interruzione.

Questo enorme passo in avanti può (anzi forse dovrebbe) essere compiuto non solo per ottenere il riconoscimento di coppia di fatto, ma anche per cautelare la famiglia qualora dovesse verificarsi una separazione.

La questione della casa in cui vivono

Stando alla norma in oggetto, per quel che concerne la casa in cui si vive, se essa appartiene ad uno dei due partner, l’altro non può vantare alcun diritto sull’immobile.

Cosa accade se muore il partner? L’altro convivente ha possibilità di ricevere contratto di affitto e pertanto può vantare il diritto di abitazione per un periodo proporzionale alla convivenza, tra i due e i cinque anni. In presenza dei figli, il convivente può rimanere in casa minimo tre anni, ma non ha diritto ad ereditare a meno che non ci sia una disposizione testamentaria precisa.

A riguardo non sono mancate le pronunce della Corte di Cassazione. In una sentenza infatti i giudici hanno stabilito che la conviveva getta le basi per un consorzio familiare. La qual cosa comporta la nascita di un potere di fatto, basato su un interesse del convivente che non può fare riferimento solo alla meta ospitalità. Il convivente in quanto partner, è un componente della famiglia a tutti gli effetti. Per queste ragioni poc’anzi illustrate, la Suprema corte ha stabilito che l’altro partner ha titolo in un negozio giuridico di tipo familiare.

In caso di separazione, se il proprietario della casa decide di mandare via violentemente l’ex partner, quest’ultimo ha diritto alla tutela possessoria e ad esperire l’azione di spoglio. Può sfruttare dunque l’azione di giudizio per chiedere di non essere mandato via su due piedi. A tal proposito se ti serve una consulenza consultare il sito Studiolegalemoscato.com

La Corte ha nuovamente espresso parere circa la questione degli immobili e ha stabilito che il diritto personale di godimento della casa nasce per il solo fatto che l’ordinamento riconosce il diritto di destinazione dell’immobile ad uso abitativo dei conviventi. Il partner ha diritto a stare in casa fino a quando la convivenza non si interrompe.

Il diritto di mantenimento

Quando una coppia more uxorio si divide, la legge purtroppo non tutela la famiglia dalla presenza di un assegno di mantenimento.

A tale assunto tuttavia si fa eccezione nel momento in cui uno dei due partner si ritrovi in precarie condizioni economiche e vive dunque in uno stato di necessità. L’altro dunque deve garantire all’ex convivente una cifra che sia commisurata alla durata della convivenza.

Il diritto dei bambini nati more uxorio ed eventuale affidamento in caso di separazione

Per l’ordinamento italiano non c’è differenza tra bambini nati da matrimonio e bambini nati in convivenza: i figli hanno tutti gli stessi diritti.

Per quel che concerne invece la questione dell’affidamento dei figli in caso di separazione dunque si segue lo stesso iter che vale per le coppie sposate. In assenza di accordo tra la coppia, ,verrà adito il Tribunale dei Minori e sarà il giudice a decidere il diritto di visita, l’assegno di mantenimento, l’affidamento e l’assegnazione della casa familiare.

I figli devono comunque mantenere un rapporto equilibrato e pari con ambedue i genitori, prescindendo dal fatto che vivano con la madre piuttosto che col padre o viceversa.

Commenta l

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.