Navigare sicuri su internet, alcuni consigli

0
166
navigare internet

Il mondo del web rappresenta ormai qualcosa che fa parte di ognuno di noi. Semplicemente per via del fatto che, anche grazie al boom dei dispositivi mobili, come ad esempio smartphone e tablet, sempre più persone sono abituate a navigare ogni giorno sul web.

Ci sono tante attività che, rispetto al passato, possono essere svolte direttamente da mobile o, in ogni caso tramite il web. Basti pensare al settore del gioco online, che è stato radicalmente modificato proprio da internet e dai device mobili. Al giorno d’oggi, infatti, gli appassionati di gioco d’azzardo si recano sempre di meno presso le sale fisiche, dal momento che prediligono le varie piattaforme che sono presenti sul web. È fondamentale trovare sempre dei portali che riescano a garantire una certa varietà di giochi e funzionalità, ma soprattutto sicuri e affidabili sotto ogni punto di vista: ecco spiegato il motivo per cui la cosa migliore da fare è dare un’occhiata su https://www.casino-europa.net, un portale che dispensa utilissimi suggerimenti su come strutturare la propria esperienza di gioco online, scegliendo i migliori casinò in base alle proprie preferenze ed esigenze.

Usare un browser aggiornato

Senza ombra di dubbio, il primo strumento che dà una mano per poter navigare in totale sicurezza sul web è chiaramente il browser. Bisogna prestare attenzione nella sua scelta, soprattutto perché risulta essere poi fondamentale, mentre si naviga, per evitare una serie di pericoli, come ad esempio il phishing, virus, ma anche vari malware. Al giorno d’oggi, la Polizia Postale deve spesso intervenire per casi del genere, come ad esempio nel caso della campagna di virus informatici che sta investendo l’Italia ultimamente.

Di conseguenza, è sempre meglio avere un browser sempre aggiornato all’ultima versione disponibile, anche se di solito tale aggiornamento avviene in maniera del tutto automatica. Solamente in questo modo, però, si potrà essere tranquilli su un alto livello di efficienza e di protezione rispetto alle falle che potrebbero avere precedenti versioni non aggiornate del browser.

Per capire se il browser è aggiornato o meno, è sufficiente recarsi presso le impostazioni del programma che si utilizza a tale scopo e andare alla ricerca dell’informazione legata all’update. Verificate anche che gli aggiornamenti avvengano in modo automatico, in maniera tale da non doversi preoccupare ogni volta di svolgere tale operazione manualmente.

Navigazione anonima

Probabilmente un buon numero di utenti non è a conoscenza del fatto che, durante la navigazione, tutti i siti web che vengono visitati sono oggetto di un’apposita tracciatura automatica da parte del browser. Insomma, tutto ciò che si fa nel corso della sessione di navigazione viene registrato. Ebbene, ci sono vari modi per evitare che ciò accada.

Prima di tutto, si può fare riferimento alla navigazione anonima, ovvero un particolare tipo di modalità di navigazione, che viene supportata al giorno d’oggi praticamente da tutti i browser più importanti, che viene anche chiamata navigazione in privato. Si tratta di una modalità di navigazione che consente di visitare i siti senza che questi ultimi vengano inseriti all’interno della cronologia di navigazione e, al contempo, senza che vengano salvati i cookie.

Una rete VPN rappresenta un’altra ottima soluzione per evitare che i propri dati finiscano nelle mani di qualche malintenzionato. In modo particolare, si tratta di una soluzione estremamente efficace e che ava aumentare la sicurezza di navigazione nel momento in cui ci si collega ad una rete WiFi pubblica: ebbene, in questi casi, si corre il rischio che i dati di navigazione e non solo possano essere intercettati da terzi malintenzionati.

Inoltre, proprio la gestione dei cookie è particolarmente delicata. Se da un lato sono certamente utili perché offrono la possibilità di salvare certe preferenze e rendono, in seguito, molto più semplice e intuitiva l’esperienza di navigazione, ecco che possono rappresentare, d’altro canto, pure un bel problema. Non è un caso, però, che solo da poco tempo anche Google Chrome stia cominciando a dedicare più attenzione alla questione privacy degli utenti.

Infatti, altre volte i cookie possono essere sfruttati per monitorare le abitudini d’acquisto piuttosto che di esplorazione dei vari utenti, senza nemmeno aver ottenuto il consenso. Nei casi peggiori, invece, può capitare addirittura che tali cookie possano essere sfruttati come esca per rubare dei dati sensibili degli utenti. 

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.