Napoli: svolta nel caso Noemi, in manette il presunto killer

In arresto anche l’uomo che ha aiutato a fuggire il presunto responsabile della sparatoria

0
297
sparatoria napoli

Svolta nelle indagini del caso Noemi a Napoli. I carabinieri hanno tratto in arresto il presunto responsabile della sparatoria nella quale è rimasta ferita gravemente la bambina di tre anni, lo scorso 3 maggio 2019. insieme all’uomo, un mandato di arresto è stato emesso anche per il fratello del probabile killer.

Lo scorso 3 maggio 2019, intorno alle ore 17,30, una sparatoria si è registrata in Piazza Nazionale, tra l’incrocio di via Acquaviva, a Napoli, nella quale sono rimasti gravemente feriti la piccola Noemi, di tre anni, sua nonna ed un altro uomo, Salvatore Nurcaro, vero obiettivo della spedizione punitiva.

La caccia all’uomo

Subito è scattata la caccia all’uomo da parte delle forze dell’ordine, che sono giunte velocemente sul luogo della disgrazia. Le forze dell’ordine hanno analizzato da cima a fondo tutta la zona nella quale è avvenuta la sparatoria visionando, soprattutto, i filmati delle telecamere che controllano la piazza e quelle dei locali commerciali adiacenti.

Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Napoli, come riferito anche da Il Fatto Quotidiano, e hanno visto la collaborazione non solo dei carabinieri della caserma di Pastrengo di Napoli, ma anche degli agenti di polizia, che giorno e notte hanno cercato di dare una risposta a chi fosse il responsabile della sparatoria.

L’arresto del presunto killer

L’arresto del presunto killer è avvenuta la notte tra il 9 e il 10 maggio 2019 e in manette sono finiti due uomini: Armando Del Re, accusato di essere il sicario e suo fratello accusato di essere stato suo complice e di averlo aiutato a fuggire.

I due sono stati incastrati proprio da uno dei filmati delle telecamere di videosorveglianza nei quali si vede l’uomo che estrae la pistola e inizia a sparare. I due fratelli sono stati trasferiti presso la caserma dei carabinieri di Pastrengo, nella quale verranno ascoltati.

Le condizioni di Noemi

Le condizioni di Noemi, la piccola bimba rimasta ferita nella sparatoria, migliorano lievemente, i medici dell’ospedale Santobono hanno fatto sapere che la ventilazione dell’ossigeno è stata diminuita dato i miglioramenti delle funzioni respiratorie della piccola.

Per quanto riguarda il monitoraggio rimane costante verso tutti i parametri e la sedazione continua a essere profonda. La famiglia e la piccola stessa, lo scorso 7 maggio 2019, ha ricevuto la visita del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Commenta l

SHARE
Amo scrivere e nel tempo libero leggere libri e guardare la Formula 1. Seguo con passione molte manifestazioni sportive e musicali. Anima Rock e stile libero.