Turin Coffee 2018, A Torino il Salone del Caffè

Prima edizione internazionale Turin Coffee 2018 ad opera di Vergnano, Lavazza e Costadoro

0
216
Lavazza, Costadoro, Caffè Vergnano
Turin Coffee 2018

La Torino del bicerin e del cioccolato apre le porte al Turin Coffee 2018, il Salone Internazionale del Caffè che raccoglie nella capitale sabauda la creme de la creme dei coffee players. Produttori di caffè insieme ai grandi e piccoli marchi dell’ “oro in grani” che hanno fatto la storia del caffè in Italia e nel mondo.

Piazza Carlo Alberto si inebria di profumo di moka, di arabica 100% e di produzioni di altissima qualità.

Tieni Coffee, manifestazione senza precedenti

Il sipario del Turin Coffee si alza per la prima volta a Torino per la sua primissima edizione. Una manifestazione gratuita e fortemente caratteristica che, fino a domenica prossima, consentirà di assaporare e gustare il caffè di 12 torrefazioni. Degustazioni pregiate, dunque, per coloro che gireranno per la città sabauda seguendo la fragranza e l’aroma del caffè.

Turin Coffee per beneficenza

La manifestazione gourmand torinese consentirà di aiutare coloro che ne hanno bisogno. Verranno, infatti, raccolti fondi a favore di due onlus piemontesi: la onlus CasaOz, che accoglie bambini e giovani che affrontano la malattia insieme alle loro famiglie, e la onlus 1 Caffè, che replica in digitale un gesto comune come quello del caffè sospeso.

La manifestazione Turin Coffee nasce dall’iniziativa di tre grandi aziende italiane  del settore: Caffè Vergnano, Costadoro, Lavazza. A loro volta, le tre fondatrici, hanno coinvolto piccole e pregiate
torrefazioni sabaude. Infine, sempre le tre grandi majors, hanno interessato anche Sca Italy, Specialty Coffee Association, una vera e propria autorità di riferimento a livello internazionale.

Una kermesse all’ interno dell’ evento internazionale Bocuse d’Or Europe Off 2018 che ha trovato ospitalità a Torino proprio in questi giorni.

Il parere degli Esperti

Abbiamo accolto con entusiasmo il progetto. – ha detto Carolina Vergnano, erede della celebre famiglia del caffè – E’ un’occasione importante non solo per raccontare la storia della nostra azienda di famiglia fortemente radicata nel territorio, ma anche per fare cultura su una bevanda che è tra le più bevute nel mondo“.

Fa eco dal Comune di Torino l’ assessore al Commercio, Alberto Sacco. Il politico ha dichiarato: “Si è fatto sistema tra città e aziende, in un clima di assoluta armonia. Tutti abbiamo lavorato per la realizzazione di questo Festival. Tra gli obiettivi la città ha quello di incrementare il turismo e ci siamo chiesti quali fossero le eccellenze che potessero avvicinare la gente a Torino. Oltre al cioccolato, abbiamo individuato il caffè. Abbiamo voluto creare un festival di alto livello che ci dia possibilità di essere conosciuti a livello internazionale in un momento, quello del Bocuse d’Or (che inizia l’11 giugno, ndr), in cui c’è grande attenzione mediatica”.

Commenta l

Loading...