Gran Bretagna, a Birmingham accoltellate diverse persone

La polizia ha dovuto chiudere la parte nord di Londra

0
68

La notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 sono state accoltellate molte persone a Birmingham, città che si trova a nord ovest di Londra. Ancora non si ha la certezza sulla natura della causa dei violenti scontri, ma a quanto pare, stando alle parole di una testimone, si sarebbe trattato di una maxirissa.

Ancora nessuna certezza sul numero di feriti

La polizia londinese ha parlato, sul suo account Twitter, di una situazione grave che richiede tempo per capire la dinamica dei fatti. Come riportato anche da Il Corriere della Sera, gli scontri sarebbero iniziati dopo la mezzanotte e, a quanto pare, ci sarebbero un certo numero di feriti.

Al momento, la polizia non è in grado di dire quanti e di che entità sono le ferite riportate, certo è che i mezzi di soccorso si sono messi subito all’azione per assicurare le cure mediche a tutti i feriti. Gli agenti hanno dovuto transennare tutta la parte nord della città per poter stabilire cosa fosse successo con precisione.

La testimone

La polizia ha ascoltato una testimone oculare, che avrebbe visto tutto. Come riportato dalla Bbc, si tratta di una giovane donna di nome Cara che lavora ad un club vicino a dove sono successi i fatti, l’Arcadian Center. A quanto pare, la ragazza avrebbe affermato che si è trattato di una maxi rissa. Prima ha visto più persone fare a pugni poi avrebbe sentito un forte scoppio.

Molte persone si trovavano nei pub adiacenti a dove è scoppiata la rissa e molti si sono affacciati incuriositi da quello che stava succedendo. C’erano anziani, donne, giovani, maschi, insomma un bel mix di persone. Alla polizia Cara ha dichiarato: “Gli accoltellamenti, tamponamenti di auto e molte altre cose è uno shock enorme per me”.

SHARE