Juventus: si pensa ai recuperi per la Champions League

0
1185

Il tedesco fa passi da gigante

La Juventus ha sbancato anche Napoli, chiudendo di fatto il discorso legato alla corsa scudetto. Questo nonostante attualmente vi siano una serie di infortunati, anche eccellenti, per i quali si spera nel recupero. Tra questi c’é sicuramente Sami Khedira. A tal proposito la Juve, tramite il suo sito internet ufficiale, ha fornito i dettagli della seduta odierna è un aggiornamento sulle condizioni del tedesco. “Dopo il giorno di riposo concesso in seguito all’importantissima vittoria del San Paolo con il Napoli di domenica sera, gli uomini di Massimiliano Allegri si sono ritrovati oggi al JTC per iniziare a preparare il doppio impegno ravvicinato all’Allianz Stadium, che li vedrà in campo venerdì sera nella gara di campionato con l’Udinese e il ritorno degli ottavi di finale di Champions League con l’Atletico Madrid. Lavoro tecnico e fisico di attivazione per la squadra, che si è concentrata su esercitazioni di possesso palla e azioni con conclusioni. Le condizioni fisiche del centrocampista teutonico, paiono in grande ascesa.

I particolari della ripresa di Sami Khedira

Sami Khedira ha sostenuto gli accertamenti cardiologici previsti. Gli stessi hanno evidenziato la buona evoluzione clinica del trattamento effettuato, tanto che ha iniziato un programma di allenamenti personalizzati. Questi potrebbero essere utili per accelerare i tempi di recupero. Al momento confermata la prognosi di circa un mese dalla data dell’intervento per la ripresa della piena attività agonistica. Per Massimiliano Allegri sarebbe un recupero importante, visto che il centrocampista per il tecnico rappresenta un elemento imprescindibile. Il mister livornese lo reputa un punto fondamentale nell’economia del gioco. Qualora passasse il turno di Champions League, i bianconeri si affiderebbero al centrocampista, per provare ad andare avanti nella competizione.

L’altra tegola legata agli infortuni

La Juventus indirettamente casa ha un altro infortunato eccellente. Si tratta del brasiliano Douglas Costa, fermo ancora ai box. Oggi, il fulmine verdeoro, ha svolto un lavoro personalizzato e quindi, secondo Sky Sport, c’è un po’ di pessimismo sul fatto che possa esserci per il match di venerdì. Forse, nel caso riuscisse a recuperare, in tempo per il match contro l’Udinese, potrebbe giocare uno spezzone di gara. Chiedergli di più sarebbe, probabilmente, Un esagerazione ed un rischio, che a Torino nessuno vuole correre. Adesso resta da capire se il numero 11 juventino recupererà per il match contro l’Atletico Madrid. Sarebbe ovviamente utile averlo a disposizione. Douglas Costa è il classico calciatore dal rendimento discontinuo. Un elemento però in possesso di grande tecnica ed una velocità di base, che pichi altri campioni possono vantare. 

L’importanza del suo recupero

Massimiliano Allegri spera di poterlo recuperare in tempo. Costa infatti vorrebbe svendere in campo contro i colchoneros, in una partita da non sbagliare. È la partita dell’anno. Il brasiliano rappresenta l’elemento di rottura. Colui che con le sue fiammate può spaccare in due, qualsiasi tipo di difesa, anche quella molto accorta di Diego Simeone. Le sue accellerazioni possono essere devastanti. Oltre al poter servire assist, il numero 11 bianconero, potrebbe costringere gli avversari ad utilizzare, le maniere forti per fermarlo. Ciò potrebbe tradursi anche in preziosissimi cartellini con due colori.