Come scegliere il condizionatore

0
198
condizionatori

Per molti il condizionatore è qualcosa di superfluo anche se utile per aumentare il comfort in case ed uffici. Il condizionatore, però, in molti casi non rappresenta un lusso ma una necessità. Ci riferiamo, ad esempio, agli ambienti domestici e non in cui sono presenti anziani.

A cosa serve il condizionatore

Il Condizionatore è un apparecchio con la funzione fondamentale di ridurre la temperatura negli ambienti in cui è posto. Lo scopo non è quello di abbassare la temperatura a livelli eccessivi, questo sarebbe dannoso per le persone.

Uno sbalzo eccessivo tra la temperatura dell’ambiente condizionato e quello esterno sottopone il fisico a stress termici che possono essere anche nocivi per la salute. La riduzione della temperatura è utile ma se contenuta entro pochi gradi.

Una differenza di 4, massimo 5 gradi tra l’esterno e gli ambienti interni è più che adeguato per godere di un maggiore comfort senza creare potenziali problemi. I moderni condizionatori, poi, hanno anche la doppia funzione di rendere piacevolmente fresco l’ambiente in estate e anche di riscaldare d’inverno.

L’utilità del condizionatore

Quando la temperatura esterna diventa davvero elevata, nelle case e negli uffici si boccheggia e questo crea chiaramente disagio. Ovvio che poter ridurre la temperatura negli interni fa stare meglio, consente una vita migliore ma la vera utilità è ancora un’altra.

Le persone anziane e tutte quelle che soffrono di particolari patologie, rischiano con il forte calore di subire gravi stress termici. L’alta temperatura può facilmente creare squilibri fisici nell’organismo e nello stesso tempo indurre alla disidratazione, una condizione di grave pericolo soprattutto per gli anziani in cui lo stimolo della sete è decisamente ridotto.

Come scegliere il condizionatore

Il condizionatore deve essere di potenza adeguata al volume dell’ambiente che deve condizionare. Un condizionatore troppo potente consuma di più e ha la capacità di notevole riduzione della temperatura, oltre a quello che serve davvero, uno spreco di denaro per l’acquisto e per il consumo energetico.

Al contrario, un condizionatore di potenza troppo bassa non riuscirà a portare la temperatura al livello desiderato, ottimale per l’ambiente in cui viene a trovarsi. Per calcolare la potenza necessaria occorre moltiplicare i metri cubi dell’ambiente per un coefficiente di 25.

Il risultato che si ottiene indica la potenza in Watt ma i condizionatori vengono identificati in BTU; per ottenere la conversione da Watt a BTU occorre ancora moltiplicare i Watt per 3,41. In questo modo puoi cominciare ad orientare la scelta nel senso della potenza che ti necessita.

Condizionatore fisso o portatile

Il condizionatore portatile ha il vantaggio di poter essere agevolmente spostato dove serve ma ha lo svantaggio di una maggiore rumorosità e di richiedere un accesso del tubo di scarico dell’aria verso l’esterno, quindi una finestra o la porta del balcone sempre parzialmente aperta.

Il condizionatore fisso è molto più silenzioso: prevede un’unità ma porre all’esterno per lo scambio termico e un’unità interna, lo Split, che provvede a immettere l’aria fresca e prelevare quella calda da inviare all’esterno.

Lo svantaggio è di essere utile solo nell’ambiente in cui è installato senza possibilità di condizionare anche altri ambienti se non con l’installazione di più split. La sua installazione è abbastanza complicata, richiede l’intervento di personale specializzato e anche di importanti opere murarie.

Il Consumo energetico

Per ciascun apparato elettrico, ciascun elettrodomestico, è obbligo di legge portare a conoscenza degli acquirenti la specifica classe energetica. Nell’acquisto del condizionatore bada, quindi che la sua classe energetica sia almeno A o A+, meglio se superiore, al fine di ridurre il consumo energetico e anche il costo della bolletta.

Presta sempre attenzione che sia dotato anche del marchio IMQ, il marchio dell’ente certificatore italiano che garantisce che il condizionatore risponda ai requisiti di qualità e sicurezza severi richiesti per la concessione del marchio.

Nell’acquisto scegli condizionatori connessi, che puoi comandare da remoto tramite lo Smartphone, utile per arrivare a casa in un ambiente piacevole comandando l’accensione quando vuoi, limitando i consumi di energia.

Commenta l

SHARE
Amante dei libri e web editor per passione. Scrivo news e approfondimenti da l mondo dell'arredamento, salute e benessere. Per me la famiglia è la cosa più importante del mondo. Amo i gatti!