Torino, Marchionne azzera debito FCA e indossa la cravatta

Debito azzerato per FCA e futuro con 500 elettrica

0
727
Sergio Marchionne

Da Torino, Marchionne parla di FCA e delle scommesse sulla riduzione del debito del colosso automotive italo-americano. Con due date da segnare sul calendario: giugno 2018 e dicembre 2022.

È un Sergio Marchionne quasi goliardico quello che si presenta al Capital Markets Day con il solito maglioncino blu ma con un’insolita cravatta, a cui lui sembra essere allergico da sempre.

La cravatta di Sergio Marchionne

Ma ogni promessa è debito e lui lo aveva promesso. Con manovre strategiche e lungimiranza, facile anche attirare anche la Fortuna.

“FCA azzererà entro giugno l’indebitamento netto industriale” – aveva detto il top manager non più di sei mesi fa lanciando una scommessa: se fosse riuscito nell’impresa di raggiungere lo sfidante obiettivo, avrebbe indossato la cravatta.

E così ha fatto. Cravatta ben annodata, promessa mantenuta. Da Balocco, l’ AD di FCA interviene al Capital Markets Day citando Oscar Wilde. Tirando giù la zip del maglioncino blu con un perfetto tempismo, Marchionne sentenzia: “Una cravatta ben annodata è il primo passo serio nella vita».

Negli ultimi cinque anni la riduzione del debito è stato uno dei principali obiettivi – ha detto Marchionne, che ha aggiunto – A fine giugno la posizione finanziaria netta sarà positiva; rimane ancora qualcosa da fare ma direi che ci siamo”

Prossimi traguardi FCA e auto elettrica

La prossima data è il 2022 entro la quale, secondo il top manager, FCA avrà raggiunto la piena capacità produttiva negli stabilimenti italiani ed europei. Questo grazie anche ad un investimento strategico che fa parte del nuovo piano industriale del gruppo FCA. Le parole di Marchionne non lasciano dubbi: “Investiremo 9 miliardi di dollari per l’elettrificazione dei nuovi prodotti”. E il pensiero vola dritto alla 500, classe volanica e cubatura motore perfette per tentare l’impresa dell’elettrico.

Ipse dixit. “Dobbiamo ridurre la nostra dipendenza dal petrolio, è una delle nostre priorità. Tutto il sistema deve lavorare insieme con il giusto realismo”, ha affermato il celebre maglioncino blu.

A buon intenditor (automotive), poche parole…

Commenta l