Come costituire una SRL semplificata

0
175
srls

Da diversi anni a questa parte, il legislatore è venuto incontro a chi ha intenzione, partendo da sostanze economiche non eccessive, di creare un business. Il principale punto di riferimento in questo caso è la SRL semplificata.

Se sei qui, significa che ti interessa sapere qualcosa di più in merito. Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcuni consigli utili.

SRL semplificata: di cosa si parla di preciso?

Prima di capire cosa bisogna fare di preciso per aprire una SRL semplificata, vediamo assieme di che si parla quando si chiama in causa questa tipologia di società. Nel momento in cui si nomina la SRLS, si inquadra una forma societaria che è stata introdotta nell’ordinamento del nostro Paese a seguito dell’entrata in vigore, nell’ormai “lontano” 2012, del Decreto Liberalizzazioni, varato con lo scopo di favorire l’imprenditoria in un Paese che, a quei tempi, stava attraversando la crisi dello spread.

Inizialmente accessibile solo agli under 35, può oggi essere aperta da tutti, a prescindere dall’età. La caratteristica che l’ha resa famosa fin da subito riguarda la possibilità di iniziare con un capitale sociale minimo pari a 1 euro (il massimo, invece, è pari a 9.999 euro). Detto questo, vediamo assieme i passi che si devono compiere per costituirla.

SRL semplificata: le informazioni necessarie per l’apertura

Quali sono le informazioni che è necessario presentare nel momento in cui si apre una SRL semplificata? Per iniziare, l’aspirante imprenditore deve focalizzarsi su:

  • Documenti di tutti i soci
  • Denominazione sociale (quest’ultima, deve essere accompagnata dalla dicitura SRS)
  • Informazioni sulla sede della società
  • Specifiche sul tipo di attività che si sta per avviare
  • Informazioni sugli amministratori

Essenziale è ricordare che, come nel caso della SRL ordinaria, è necessario presentarsi dal notaio, che redige un atto pubblico. Un altro punto sul quale è bene soffermarsi riguarda il fatto che la costituzione della SRL semplificata è gratuita.

Per l’atto appena citato, il notaio non può richiedere alcun onorario. A questo proposito, è bene sottolineare che può essere difficile trovare in tempi brevi un notaio disponibile per la gestione della procedura.

In questi frangenti, si può fare riferimento a diversi siti che consentono, in maniera rapida, di mettere a punto tutti gli step necessari all’avvio di diverse tipologie di business. Si tratta di soluzioni estremamente comode, utilizzabili anche da chi non ha conoscenze in ambito di diritto societario e contabilità.

Non è quindi affatto un caso che tantissimi imprenditori scelgano la costituzione di una SRL semplificata tramite Lexdo.

Differenze rispetto alle altre tipologie di SRL

Dopo aver elencato alcuni degli step più rilevanti della costituzione della SRL semplificata, è il caso di comprendere quali sono le differenze tra questa tipologia societaria e la SRL ordinaria.

Un aspetto fondamentale da sottolineare riguarda il fatto che, nel caso della tipologia di società a cui stiamo dedicando questo articolo, il capitale si può conferire solamente in denaro (tenendo conto dei limiti sopra citati).

Quando si ha a che fare con la SRL ordinaria, invece, si parla di una forma societaria in cui il capitale sociale può essere conferito anche attraverso opere e servizi.

Proseguendo con l’elenco degli aspetti che differenziano la SRL semplificata da quella ordinaria, è cruciale fare presente che, in questo frangente, i soci ammessi nelle compagini possono essere solo persone fisiche.

Nel momento in cui si ha a che fare con le altre tipologie di SRL, è possibile parlare di ammissione, nel novero dei soci, anche di persone giuridiche (di fatto, si ha quindi a che fare con altre società).

Concludiamo rammentando con un cenno allo statuto, che nel caso della SRLS è standard e non modificabile.

SHARE
Blogger e Seo, amante della tecnologia e del web marketing, scrivo news ultim'ora per gli utenti che preferiscono di essere sempre aggiornati con le notizie del giorno.