Arriva il pigiama intelligente, che regola il sonno e avvisa il medico in caso di emergenza

Il pigiama attraverso a dei sensori riuscirà a carpire l’andamento del respiro, del battito cardiaco e anche la postura assunta durante le ore di sonno

0
296
pigiama
Fonte foto: Tech Xplore

In arrivo il pigiama intelligente, creato attraverso una nuova tecnologia per quanto riguarda il riposo quotidiano. Un’equipe di ricercatori americani, infatti, ha progettato un pigiama in grado di regolare il nostro sonno e allertare i medici in caso di emergenza.

Moltissime sono le persone che soffrono di disturbi del sonno, senza calcolare i bambini che per più di un quarto fanno fatica a riposare bene. Anche gli adolescenti presentano medesimi disturbi e non riposano bene per almeno il 13%.

Per quanto riguarda gli adulti, con un’età compresa tra i 35 anni e i 75, più del 40% fa fatica a prendere sonno e a dormire in maniera del tutto rilassata raggiungendo il riposo necessario per lo svolgimento delle mansioni quotidiane.

Molti sono i fattori che possono condizionare il nostro sonno, come ad esempio il sonnambulismo, registrato in una percentuale più alta, le apnee, presenti sia nei bambini che negli adolescenti o gli adulti, il muovere ripetutamente le gambe o addirittura a causa del digrigno dei denti, denominato dalla comunità scientifica con il nome di bruxismo.

La nuova ricerca

Un’equipe di ricercatori americani ha messo a puntino una nuova tecnica che sarà in grado di registrare le nostre abitudini mentre dormiamo e regolare così il nostro sonno. Il pigiama intelligente riesce a carpire le informazioni del nostro organismo grazie a dei sensori all’interno di esso.

Il pigiama intelligente è stato progettato dal gruppo di ricerca dell’università del Massachusetts in collaborazione con Amherst coordinati dalla dottoressa Trisha Andrew e presentato durante l’annuale National Meeting & Exposition organizzato dalla American Chemical Society (ACS).

Questa nuova tecnologia è stata testata su alcuni volontari e i risultati dei primi test sono stati completamente positivi. Il pigiama intelligente, infatti, è riuscito a rilevare il battito cardiaco, l’andamento del respiro e la postura assunta durante il sonno.

Il pigiama intelligente

Il pigiama intelligente ha al suo interno dei sensori di rilevamento e fonti di energia portatili. Questi mantengono la leggerezza dell’indumento indossato in maniera abitudinale, mantenendo lo stesso comfort e leggerezza.

Per la creazione di questo nuovissimo pigiama intelligente, sono stati interpellati scienziati informatici e ingegneri elettronici, che hanno dovuto capire come inserire al meglio tutti gli elementi elettronici utili al rilievo dei dati del sonno senza mutare minimamente la forma del pigiama e rischiare di far diventare l’indumento scomodo a chi lo ha indossato per i test e i futuri acquirenti.

I sensori serviranno per elaborare la miriade di segnali che arriveranno dalla persona che dormirà con il pigiama intelligente e di seguito, quindi elaborare le informazioni ricevute in maniera chiara e facilmente comprensibile.

I componenti

Il pigiama intelligente, come detto anche in precedenza, contiene al suo interno dei componenti che rilasciano dati che analizzano il modo di dormire e la qualità del sonno della persona che sceglie di indossarlo.

Questo pigiama sofisticato e del tutto innovativo deve la sua forza a un processo che viene definito dalla comunità scientifica e dall’equipe dei suoi ricercatori e inventori ‘deposizione reattiva al vapore‘. Questo che cosa vuole intendere in parole molto semplici e comprensibili a chiunque? Il processo e questo metodo va a sintetizzare un polimero e non solo. Lo va a depositare in maniera diretta nel tessuto nella fase vapore grazie alla quale si vanno a formare tutti i componenti elettronici e di conseguenza tutti i sensori integrati.

Qual è allora l’importanza di questo nuovo processo? Facilissimo: i film polimerici elettronici con deposito di vapore, a differenza della maggior parte degli indumenti o dei tessuti che prevedono una introduzione di dispositivi elettronici, sono molto più stabili durante la fase di lavaggio e sottolineano una maggior resistenza.

Il pigiama intelligente, denominato dai ricercatori e dagli ingegneri dell’Università del Massachusetts con il termine di ‘Phyjama‘, contiene cinque patch tessili discrete con sensori. Questi cerotto sono interconnessi tra loro grazie all’utilizzo di fili di nylon argentati schermati in cotone. Questi fili presenti in ogni patch vanno a finire all’interno di un circuito stampato che ha dimensioni pulsanti.

Questo circuito stampato è stato introdotto dai ricercatori americani direttamente nella parte dove viene poi prevista la posizione del pulsante di accensione del pigiama. I dati rilevati dal dispositivo durante le ore di sonno notturne o diurne, a seconda dei casi, vengono inviati attraverso un sistema wireless ad un ricevitore.

Quest’ultimo va ad utilizzare un piccolo trasmettitore Bluetooth che è posto all’interno del circuito del pulsante di accensione e spegnimento del pigiama intelligente. Di lì, questi dati raccolti possono essere tranquillamente analizzati e osservati.

La sensazione di comfort data dal pigiama intelligente pensato e attualizzato dai ricercatori statunitensi è davvero ampia. Infatti, questo pigiama intelligente, nonostante l’integrazione di circuiti elettrici e elementi di rilevamento e fonti di energia portatili si distingue per la sua ampia portabilità.

Il peso dei componenti elettronici è minima e quindi non va assolutamente a influire sul peso del pigiama, sulla robustezza dei tessuti e soprattutto sulla funzionalità. Seppur, infatti, con una discreta parte di componenti tecniche, il pigiama intelligente riesce ad elaborare alla perfezione i dati raccolti nella fase dormiente del suo portatore.

Dormire e riposare perfettamente contribuisce molto al benessere fisico e soprattutto mentale in modo da svolgere tutte le attività quotidiane nelle migliori condizioni possibili. Il pigiama intelligente a quanto pare aiuta molto a riposare in maniera tranquilla grazie ai suoi sensori che vanno a controllare in modo costante il nostro respiro, il nostro battito cardiaco e la postura che assumiamo mentre dormiamo sia di giorno che di notte.

Commenta l

SHARE
Amo scrivere e nel tempo libero leggere libri e guardare la Formula 1. Seguo con passione molte manifestazioni sportive e musicali. Anima Rock e stile libero.